Coronavirus, sorpresi dai Carabinieri a vendere droga per strada

Continua l’attività dei Carabinieri per i controlli sui divieti ad uscire di casa per il contenimento sanitario.

A Siracusa fermati per strada alcune persone mentre acquistavano e vendevano stupefacenti.

Denunciato un 19enne trovato in possesso di 12 dosi di marijuana, per un peso complessivo di oltre 7 grammi.

Segnalata anche un’altra persona alla Prefettura di Siracusa per uso personale di droga.

Sempre a Siracusa due giovani sorpresi mentre in strada contrattavano la vendita di una consolle per videogiochi.

A Cassibile sanzionati i due titolari di un furgone adibito alla vendita di generi alimentari in forma ambulante poiché provenienti da un comune del ragusano.

Sanzionati a Francofonte, Melilli e Buccheri gli occupanti di alcune auto che avevano dichiarato di essere usciti di casa per andare a far visita ad alcuni amici.

A Villasmundo e Carlentini alcune persone sorprese mentre circolavano al di fuori del comune di residenza.

Un anziano a Buccheri ha riferito di essere andato a posteggiare l’autovettura mentre a Canicattini una persona ha dichiarato di essere uscito per andare a buttare i rifiuti.

A Avola, Siracusa, Pachino e Rosolini, diversi soggetti sono stati controllati ed hanno dichiarato di essere stanchi di rimanere chiusi in casa.

I Carabinieri ricordano che è vietato a tutti di spostarsi in comuni diversi se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute”.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: