Avola – E’ morto il giudice Troja

Si svolgeranno oggi alle 15,30 nella Chiesa Madre i funerali del giudice Italico Libero Troja che si è spento serenamente giovedì. Se ne è andato in silenzio, quasi in meditazione, col suo capo chino sulle pagine dell’ultimo libro. Un signore, un vero signore di oggi però. Aggrappato alla storia ma uomo di questo tempo, capace di spiegare gli avvenimenti politici contemporanei con il distacco del lucido intellettuale. Ha vissuto la tragedia della seconda guerra con tanto dolore per la perdita di tre familiari caduti durante un bombardamento che ha raso al suolo la casa dove abitavano nel quartiere stazione. Cultore di storia antica ha scritto diversi libri, è stato magistrato anche di Cassazione. In pensione, dopo la scomparsa della moglie, trascorreva gran parte delle serate al circolo Unione della piazza centrale, immerso nella lettura o impegnato in conversazioni con gli amici. Lì era solito arrivare fino a poco tempo fa, quando non era accompagnato, alla guida della sua Smart. Mancherà il giudice Troja non solo ai figli Olindo e Alvise e ai suoi familiari, ma a tutti coloro che, come noi, hanno avuto il raro privilegio di conoscerlo e apprezzarlo.

Pubblicità