Aspetti inediti dell’area iblea: ne discuteranno gli studiosi dell’Università di Catania a partire dal 2 ottobre

Alla scoperta dell’altopiano: aspetti inediti dell’area iblea”. Questo il titolo che sintetizza i cinque seminari in programma a partire da lunedì prossimo alle ore 17 presso il palazzo del Governo in via Roma.Un ricco programma d’incontri dedicati all’area Iblea. Un appuntamento articolato su cinque giorni nel mese di ottobre, organizzato dal Libero Consorzio e dall’Università di Catania (Dipartimento di Scienze Biologiche, geologiche e Ambientali; dipartimento di Agricoltura e Ambiente; Centro universitario per la tutela e la gestione degli ambienti naturali e agro-ecosistemi).

Si parte lunedì 2 ottobre con l’intervento della prof. Agata Di Stefano sui “fenomeni di erosione costiera in Sicilia sud-orientale: cause e possibili soluzioni”; giovedì 5 ottobre il prof. Salvatore Bordonaro parlerà della “conservazione della biodiversità: razze autoctone a rischio estinzione. Caratterizzare, salvaguardare, valorizzare”, mentre marcoledì 11 ottobre il prof. Giovanni Cascone si soffermerà sugli “edifici per la produzione del vino: condizioni attuali e prospettive di recupero e riutilizzo”; giovedì 19 ottobre sarà la volta della prof. Rosanna Maniscalco e del prof. Giorgio De Guidi che relazioneranno su “le riserve naturali carsiche del territorio ibleo: fenomeno e panoramiche dall’alto”; infine giovedì 26 ottobre si chiuderà la kermesse con l’intervento del prof. Rosolino Cirrincione su “geologia e società: l’acqua nel territorio ibleo”.

Il dott. Giovanni Arnone ha commentato così l’iniziativa: “Un appuntamento scientifico di grande interesse con relatori di prestigio che porteranno uno straordinario contributo. Sono certo che saranno tantissimi gli studiosi e gli appassionati che seguiranno con attenzione i seminari”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: