Al via il treno storico del gusto. La prima tappa partirà da Siracusa sabato 27 aprile. 87 i Comuni siciliani coinvolti.

Sarà Siracusa a dare il via il prossimo sabato 27 aprile ai Treni storici del gusto.
Il primo tour sarà dedicato ai “dolci delle feste” e farà tappa a Noto, nell’oasi di Vendicari, sull’isola delle Correnti e a Ispica.
Parlerà del territorio, delle sue tradizioni gastronomiche e delle sue materie prime di eccellenza, con l’obiettivo di trasmettere ai turisti un messaggio preciso: se dovete comprare un prodotto, sceglietene uno del posto.
Dopo il primo, di “Treni storici del gusto” ne partiranno moltissimi altri, per un totale di 50 itinerari, fino all’8 dicembre, giorno in cui da Palermo si metterà in moto “Il treno dello sfincione e della frutta d’inverno” – lo sfincione è pane pizza morbido e lievitato con sopra una salsa a base di pomodoro, cipolla, acciughe, origano e pezzetti di formaggio tipico siciliano – che farà sosta a Bagheria e Cefalù.
Dalle “vie dell’acqua” fino a Mozia, Favignana, Lipari e Salina, passando da Aci Castello, Gole dell’Alcantara e Capo d’Orlando, sono 87 i comuni siciliani che dalla primavera all’inverno saranno attraversati da storiche locomotive diesel o elettriche e automotrici: suoni e rumori riemersi dal passato, per portare i curiosi alla scoperta di territori, borghi, castelli, luoghi dell’arte e dell’archeologia, parchi e riserve naturali.
Il progetto è stato ideato dall’assessorato al turismo della Regione Siciliana in collaborazione con Fondazione FS per la fornitura dei mezzi e di Slow Food Sicilia per la narrazione del territorio attraverso i prodotti.