AvolaNewsProvincia di Siracusa

Avola entra nel distretto turistico dei borghi marinari

Avola (19/02/2016) – Concluse le procedure amministrative per  l’inserimento di Avola nel distretto turistico dei Borghi Marinari della Sicilia, con Mazara del Vallo comune capofila e le amministrazioni locali di altre 11 comunità marinare. L’azione del distretto dei Borghi Marinari, con la sua offerta classica ed innovativa della Sicilia del mare, che sarà attuata nei prossimi mesi, è basata sul progetto di 12 comuni uniti nel fare sistema. Un progetto finanziato dalla Regione Siciliana con 949 mila euro ed il cofinanziamento di 50.000 euro dei borghi aderenti: Brolo, Caronia, Sant’Agata di Militello, Avola, Portopalo di Capo Passero, Aci Castello, Mascali, Santa  Flavia, Castellammare del Golfo, Mazara del Vallo, Ribera , Sciacca e Licata. Durante la riunione assembleare sono stati presentati Assunta Altieri, Antonello Barone e Josep Ejarque, responsabili della rete temporanea di imprese, Pomilio Blumm e Four Turismo, realizzatori del progetto dellaproposta di promozione on line con un complesso sistema di “ web reputation”, che dovrà essere sviluppata su associazioni rappresentative della categoria. Fino al 30 novembre, oltre alla raccolta ed aggiornamento dei dati, filmati e documentazioni fotografiche, saranno svolti due appositi educational, prevedendo incontri con i rappresentanti della stampa nazionale, estera ed i blogger tour. Una presentazione istituzionale del progetto sarà fatta a novembre a Londra, durante il World Travel Market. Il “portale”( tradotto in più lingue in particolare inglese e tedesco) dei Borghi Marinari della Sicilia, arricchiti della loro specifica riconoscibilità, dovrà saper differenziare e raccontare il prodotto turistico offerto in Sicilia, fino alla pagina della prenotazione del volo e del soggiorno in hotel, con l’obiettivo finale di far crescere il fatturato annuo del turismo nelle città cointeressate.

Il sindaco di Avola, Luca Cannata ha dichiarato “Stiamo investendo e lavorando molto sul turismo e pertanto la partecipazione al distretto rappresenta un altro punto di forza per organizzare al meglio l’ospitalità valorizzando la nostra offerta territoriale”

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: