Avola, è ufficiale: l’inverno non esiste! Si ritorna ai 20 gradi e qualcuno va al mare!

Avola, 25 gennaio 2016 – “Non ci sono più le mezze stagioni”. Una di quelle “frasi fatte” che vanno sfatate. Perchè non è vero che non ci sono più le mezze stagioni, semmai non ci sono le stagioni. O meglio, una stagione: l’inverno.

Se facciamo un’analisi di quello che è avvenuto ad oggi, 26 gennaio (a livello di meteo) ci rendiamo conto che, facendo eccezione per un paio di giorni in cui ad alta quota (e solo ad alta quota) c’è stata una discreta spruzzata di neve, e facendo eccezione per qualche giornata di pioggia (comunque scarsa rispetto a quella che servirebbe) ciò che resta è sole, clima mite, alberi verdi, cinguettìi di uccelli, cespugli in fiore e temperature decisamente sopra la media. Questa settimana, ad esempio, e in particolare giovedì prossimo, sono previsti 20 gradi. Che non sono proprio i gradi che ci si aspetta in una stagione invernale.

Insomma: l’inverno che fine ha fatto? E’ scomparso! A ben vedere, le temperature si sono alzate un po’ in tutto il mondo a tutte le latitudini, negli ultimi anni. Esito dei disastri ambientali che hanno causato effetto serra con conseguente scioglimento dei ghiacciai e di tutto ciò che ne consegue. Ad Avola l’effetto è ancora più evidente sia per la sua posizione geografica vicina all’equatore, sia per la sua ubicazione sul mare e protetta alle spalle dai monti Iblei.

Molti avolesi, abituati a vivere qui, non se ne accorgono ma chi viene da fuori o chi almeno una volta nella vita ha messo il naso fuori dalla Sicilia e soprattutto sia andato in un’altra città da Roma in su, si è indubbiamente accorto che le temperature ad Avola sono decisamente alte. Ma a volte per capirlo non è necessario andare a Milano, basta anche spostarsi in qualche città dell’entroterra.

Così, a fine gennaio ci si ritrova ad uscire di casa in maniche di camicia, a fare passeggiate in bicicletta o in spiaggia senza che spesso, questo, causi meraviglia a chi, in questo posto direi paradisiaco, ci è nato e cresciuto. Ben altro effetto ha chi, venendo da fuori, si ritrova a dover cambiare abitudini, a lasciare nell’armadio i maglioni, e, nei casi più eclatanti, a farsi un bagno a mare (come si evince da alcune foto pubblicate sul web nella giornata di oggi). Così, mentre da una parte c’è chi, a maniche corte, si domanda se non sarebbe, magari, il caso di mettere su e-bay almeno i maglioni più pesanti, dall’altro arriva l’avolese di turno, rigorosamente in maniche di camicia, che si lamenta: “che freddo!!!”.

Freddo??!!

 

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: