Arriva la vittoria per l’Eurosport Avola. 1 a 0 contro il Portopalo

Avola, 30 aprile 2017 –  L’Eurosport Avola, grazie ad un gol realizzato da Forestieri nell’ultimo dei sei minuti di recupero, batte il Portopalo raggiungendo la salvezza. Tuttavia per la squadra di Balduino Ferlisi nulla è perduto: il Portopalo avrà ancora una chance di salvezza domenica prossima nella finalissima play out contro il Branciforti, perdente nello spareggio odierno del girone G. Vittoria meritata quella dei ragazzi di mister Scaglione anche se durante l’incontro hanno sprecato tanto sbagliando soprattutto un calcio di rigore con Forestieri. Poi, quando i supplementari sembravano cosa fatta, lo stesso Forestieri si fa perdonare superando La Marca al 6′ di recupero. La prima occasione la crea De Luca ma il suo piatto destro esce a fil di palo. Al 42′ Gaetano Nanè buca la difesa avversaria lanciandosi verso la porta, Cultrera lo atterra in area e per il Signor Salerno di Catania è rigore ed espulsione. Sul dischetto si presenta Forestieri ma il suo tiro colpisce la traversa. Ad inizio ripresa, Portopalo pericoloso con Mallia che al 48′ si libera al limite ed impegna severamente Giammarco Caruso in angolo. Al 63′ doppia clamorosa occasione per l’Eurosport: Salvatore Caruso lancia in area, testa di Passarello e palla sulla traversa, lo stesso Passarello riprende la sfera e calcia nuovamente sul montante. Al 92′ Orazio Basile serve Forestieri che da pochi metri calcia alto. I supplementari sembrano cosa fatta ma, al 96′, i padroni di casa realizzano la rete che vale la salvezza. Forestieri si libera in area e calcia, La Marca si fa sorprendere facendosi passare la palla sotto le gambe e per l’Eurosport è festa. Al triplice fischio esplode la gioia dei ragazzi di Scaglione. Al Portopalo la società augura una vittoria nello spareggio di domenica prossima con l’auspicio di rivedersi il prossimo anno.

Nel dopo partita il tecnico Maurizio Scaglione è felice per la vittoria che è valsa la salvezza: “Sono molto contento, soprattutto per i ragazzi. Raggiungere un obiettivo non è mai semplice. E’ stata una stagione complicata ma alla fine siamo riusciti a centrare questa difficile salvezza. La vittoria di oggi credo sia meritata, anche perché abbiamo creato tanto durante la gara sbagliando molto sotto porta. Ad un certo punto ho avuto il timore dei supplementari ma per fortuna è andato tutto bene. Forse abbiamo segnato nell’unica occasione in cui non lo meritavano ma questo è il calcio. Faccio un sincero in blocca a lupo al Portopalo per la gara di domenica prossima. Adesso festeggeremo e a giugno con calma programmeremo il prossimo futuro”.

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.