Piano straordinario inquinamento ambientale: riunione informativa per i sindaci e gli assessori

Riunione per illustrare ai sindaci e agli assessori comunali dalla Salute e all’Ambiente nell’area a rischio ambientale della Provincia, gli interventi sanitari in materia di prevenzione, diagnosi, cura, riabilitazione educazione sanitaria.

Siracusa, 29 giugno 2015  – Stamane, nella sala riunioni della Direzione generale dell’Asp di Siracusa si è svolta una riunione presieduta dal direttore sanitario Anselmo Madeddu alla presenza del dirigente responsabile del Servizio del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico dell’Assessorato regionale della Salute Salvatore Scondotto, durante la quale sono stati illustrati ai sindaci e agli assessori comunali alla Salute e all’Ambiente dei Comuni ricadenti nell’Area ad alto rischio ambientale della provincia di Siracusa, gli interventi sanitari in materia di prevenzione individuale e collettiva, diagnosi, cura, riabilitazione, educazione sanitaria di contrasto alle patologie derivanti dagli insediamenti industriali, che sono stati realizzati sino ad oggi nell’ambito del Piano straordinario avviato dall’Assessorato regionale della Salute nel 2013, secondo la legge regionale di riforma sanitaria in Sicilia del 2009.
Ad illustrare i contenuti delle sette linee di attività introdotte da Francesco Tisano, referente per l’Asp di Siracusa del Tavolo tecnico regionale, sono stati i dirigenti dei settori dell’Azienda interessati a vario livello all’attuazione degli interventi sanitari per il contrasto degli effetti sulla salute derivanti dall’inquinamento nell’area ad elevato rischio ambientale, che comprende i comuni di Augusta, Priolo, Melilli, Siracusa, Floridia e Solarino.
Presenti alla riunione, inoltre, Achille Cernigliaro epidemiologo del DASOE, il segretario provinciale della FIMMG Giovanni Barone, il sindaco e il vice sindaco di Augusta, rispettivamente Maria Concetta Di Pietro e Giuseppe Pisani, il sindaco facente funzioni di Melilli Corrado Mascali e l’assessore Mara Nicotra, l’assessore Rosalia Di Paola per il Comune di Floridia.
Nel suo intervento introduttivo, il direttore sanitario Anselmo Madeddu ha sottolineato il grande impegno dell’Azienda nel contrasto alle patologie potenzialmente connesse con l’inquinamento ambientale, uno dei temi di maggior rilievo nella provincia di Siracusa, per la sua portata sanitaria, scientifica e sociale. Madeddu ha evidenziato come “l’Asp di Siracusa, pur avendo la normativa scorporato dalle Aziende sanitarie le funzioni di controllo ambientale affidate all’Arpa dal ‘94, sia una delle poche in Italia a vantare un Registro tumori accreditato a livello internazionale dalla IARC, e ad avere adottato da tempo diverse misure di contrasto alle patologie suddette, mentre la Regione – ha puntualizzato – ha istituito appositi tavoli tecnici e di monitoraggio, conferendo supporto metodologico e finanziario al Piano, sancendo il passaggio dalla fase degli studi e delle ricerche alla fase delle azioni pratiche da condurre per la tutela dei cittadini esposti”.
“La rilevanza dell’incontro di oggi – ha detto Salvatore Scondotto – è legata alla esigenza di confronto con le istituzioni locali per migliorare l’adesione della popolazione agli interventi in corso. La Sicilia è la prima Regione ad avere avviato un programma organico di interventi nelle aree a rischio ambientale che recentemente è stato preso a modello nell’area di Taranto da parte della Regione Puglia”.
Le sette linee di intervento riguardano le attività di biomonitoraggio sul mercurio con la presa in carico dei soggetti con valori in eccesso, interventi di rafforzamento delle azioni di prevenzione primaria e di promozione della salute, interventi di rafforzamento delle azioni di prevenzione secondaria e diagnosi precoce, interventi di miglioramento della qualità dell’offerta diagnostico assistenziale, l’avvio della sorveglianza sanitaria negli ex esposti all’amianto, la comunicazione, il coinvolgimento e la partecipazione attiva della popolazione interessata, la sorveglianza della catena alimentare.
A conclusione dell’incontro i rappresentanti delle Istituzioni locali hanno offerto il loro prezioso contributo rappresentando le esigenze delle collettività da loro rappresentate. “L’attenzione e la sensibilità manifestate dai rappresentanti dei Comuni interessati – ha detto Francesco Tisano – ci consente di guardare con ottimismo verso la piena attuazione e il conseguente raggiungimento degli obiettivi dei Piani di intervento sanitario nell’interesse della salute della popolazione coinvolta”.

ambiente1 ambiente2

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: