NOTO, SULLA MOZIONE APPROVATA DAL CONSIGLIO COMUNALE RELATIVA ALL’ALLARGAMENTO DELLA RISERVA DI VENDICARI INTERVENGONO LE ASSOCIAZIONI

Un’aula consiliare piena ha atteso, martedì sera, con pazienza e speranza la discussione sul punto all’ordine del giorno relativo all’allargamento della riserva naturale di Vendicari attraverso una mozione, richiesta da sette consiglieri comunali. Un atto d’impegno affinchè si giunga a questa rideterminazione da parte delle autorità competenti che dona linfa e forza al movimento delle Associazioni che hanno promosso nelle scorse settimane la raccolta firme, cartacea ed on line, presenti con i loro rappresentanti in aula consiliare martedì sera. E che oggi commentano così: “Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità, la richiesta di estensione della riserva di Vendicari alla zona di Eloro-Pizzuta. La mozione approvata non contiene la perimetrazione da noi effettuata ma  riprende le motivazioni della nostra richiesta: la presenza della macchia mediterranea, il canneto, le emergenze archeologiche, le latomie.
Abbiamo sempre detto che la perimetrazione non è nè di nostra competenza nè di competenza dell’ente locale. Saranno i tecnici del Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale ad effettuare la perimetrazione.
Adesso è necessario che l’Amministrazione comunale faccia richiesta all’Assessorato Territorio ed Ambiente di estendere la Riserva. Anche noi abbiamo il diritto di richiedere l’estensione della Riserva. Lo possiamo fare autonomamente o in collaborazione con l’ente locale”. E Paolo Tiralongo che firma il comunicato dichiara: “Mi piace rilevare che quello che in questi anni stiamo conquistando è un merito collettivo. Voglio, infine, sottolineare la commovente partecipazione della gente di Noto alla sottoscrizione della petizione (in due giorni hanno firmato 2047 persone di cui 1499 di residenti a Noto, il 73,23%)”. E adesso la parola passa alle autorità competenti.
Emanuela Volcan
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: