L’Ortigia Siracusa approda a Napoli

Pubblicità

Ritorno in Italia, destinazione Napoli, per l’Ortigia Siracusa che domani affronta il Posillipo per il nuovo turno di campionato.

Pubblicità

La comitiva biancoverde, che dopo il successo di mercoledì a Vouliagmeni è rimasta in Grecia per continuare la preparazione, arriverà a Napoli per effettuare la rifinitura in vista del match di domani.

«Il dopo coppa ci attende con tre partite importanti – commenta coach Stefano Piccardo – Posillipo, Roma e Catania ci faranno chiudere l’anno e dobbiamo essere bravi a mantenere alta la concentrazione. Già da domani bisognerà dimostrare che il Vouliagmeni è archiviato e che il campionato ci attende con tutte le sue difficoltà. Contro il Posillipo sarà un match difficile; giochiamo contro una squadra che si sta ben comportando in campionato. Hanno dato del filo a torcere alle grandi e hanno un buon potenziale.»

Martedì prossimo, dall’urna di Nyon, uscirà fuori l’avversaria dell’Ortigia per la semifinale di Euro Cup. In lizza sono rimasti gli ungheresi dell’OSC Budapest, i montenegrini dello Jadran ed i francesi del CN Marsiglia. Partite di andare e ritorno anche per le semifinali. Gara 1 il 23 gennaio, ritorno il 27 febbraio.

«Giornate incredibili quelle in Grecia – commenta il presidente onorario Giuseppe Marotta – Abbiamo vissuto un’emozione unica e che resterà indelebile. Per il club è un’altra pagina di storia, continuazione ideale della stagione dei 90 anni. I ragazzi sono stati fantastici, così come tutto lo staff tecnico, Stefano Piccardo su tutti. Ora sotto con il campionato dove non possiamo concederci cali di tensione.»

 

Pubblicità