Gaetano Tranchina vicepresidente di Confassociazioni

Gaetano Tranchina, 49 anni,  siracusano,  è stato eletto vice presidente  di Confassociazioni Sicilia il soggetto di rappresentanza unitaria delle Associazioni che esercitano attività professionali non organizzate in ordini e collegi.  Una organizzazione che sta aumentando il suo ruolo nel mondo delle professioni  e della impresa.

Tranchina farà quindi parte di un team di vertice assieme ad Antonio La Ferrara, Presidente,  Sebastiano Truglio, Vicepresidente con delega ai Rapporti industriali, Mario Rapisarda, Vicepresidente con delega agli Enti di formazione, Enrico Facciolà, Segretario generale.

Gaetano Tranchina  è un imprenditore le cui aziende si occupano di servizi informatici innovativi come  anche di gestione e monitoraggio in ambito ambientale e idrico.

Oltre che nelle sue  attività imprenditoriali  Tranchina è attivo in campo sociale , ricoprendo anche la carica di consigliere nazionale di “Fiaba”  l’associazione che in Italia conduce campagne e battaglie per l’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali.

 

 

COSA E’ CONFASSOCIAZIONI

Confassociazioni, Confederazione delle Associazioni Professionali, è il soggetto di rappresentanza unitaria delle Federazioni, dei Coordinamenti e delle Associazioni che esercitano attività professionali “non organizzate in ordini e collegi”, in Italia ed in Europa.

In qualità di autonoma parte sociale, Confassociazioni mira alla tutela e alla promozione del sistema associativo delle professioni, valorizzandone il ruolo, anche in termini di pari opportunità, nel sistema costituzionale, legislativo, economico e sociale italiano e nei corrispondenti ambiti europei.

Possono far parte di Confassociazioni le Federazioni, i Coordinamenti e le Associazioni italiane e comunitarie che esercitano una delle professioni di cui alla Legge 4/2013 e che abbiano la sede legale in Italia.

Oggi Confassociazioni può contare su ben 410 associazioni in rappresentanza di oltre 725mila professionisti, tra cui oltre 132mila imprese (4,7 dipendenti medi).

Pubblicità