Prostituta adesca clienti vicino al centro commerciale. Intervengono i carabinieri

Nel pomeriggio di ieri numerose sono state le chiamate al 112 per avvisare i militari che, nei pressi di un noto centro commerciale della zona, si aggirava una donna seminuda che, presumibilmente, tentava di adescare clienti.

I carabinieri prontamente sono intervenuti sul posto ed hanno effettivamente individuato una donna seminuda, quarantenne ed originaria di Augusta. La donna è stata invitata innanzitutto a coprirsi e sul suo conto sono in atto accertamenti al fine di verificare i presupposti per l’adozione di una misura di prevenzione personale.

L’episodio purtroppo non è un caso isolato, tanto che dalle ultime indagini dei militari emerge una realtà sconfortante sul fenomeno della prostituzione di strada che pare essere fortemente presente nel territorio. Il fenomeno pare essere radicato soprattutto nelle vie d’uscita della città verso il sud della Provincia (viale Ermocrate, via Columba, via Elorina), via Milano, via Isonzo, viale Zecchino, sempre del capoluogo e, nella zona nord, la S.S. 194 (Lentini – Ragusa) e la S.S. 385 (Catania – Gela).

Il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa ha inoltre effettuato numerosi servizi di controllo atti a contrastare il fenomeno.  Inoltre, nel seguito di una mirata attività della Stazione Carabinieri di Carlentini, sono state predisposte ben 9 richieste di misura del foglio di via obbligatorio a carico di altrettante donne dedite al meretricio su strada, di cui 5 rumene, 2 albanesi, 1 colombiana e 1 augustana, tutte di età compresa tra i 25 ed i 50 anni.