Terrorismo: blitz dei Ros di Palermo, 15 fermi

I Carabinieri del Ros di Palermo stanno eseguendo in queste ore  diversi blitz nelle province di Palermo, Trapani, Caltanissetta e Brescia.

L’operazione ha portato a 15 fermi disposti dalla DDA del capoluogo siciliano nei confronti di persone accusate di terrorismo, associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando di tabacchi lavorati esteri, ingresso illegale di migranti nel territorio nazionale ed esercizio abusivo di attività di intermediazione finanziaria.

L’organizzazione criminale gestiva infatti i viaggi della speranza a bordo di natanti veloci di piccoli gruppi di migranti tra la Tunisia e l’Italia.

Uno dei fermati, un tunisino, istigava al terrorismo, invocava la morte in nome di Allah e faceva apologia dello Stato islamico.

L’inchiesta  nasce dalla collaborazione con gli inquirenti di un tunisino coinvolto nell’attività della banda.
L’uomo ha deciso di collaborare per evitare, ha detto agli inquirenti, che ci si ritrovasse con “un esercito di kamikaze in Italia”.

 

Pubblicità