Suv su bimbi, Pm ha disposto l’autopsia, dubbi sui soccorsi

La procura della Repubblica di Ragusa ha disposto l’autopsia sul corpo fino del bambino falciato dal Suv, una Jeep che procedeva a velocità, nella città di Vittoria,  con a bordo un pregiudicato ubriaco e drogato.

Suv su bimbi, Pm D’anna ha disposto l’autopsia, dubbi sui soccorsi
Suv su bimbi, Pm ha disposto l’autopsia, dubbi sui soccorsi

La decisione spiega il procuratore capo, dott. D’Anna, la si deve ai dubbi manifestati dalla madre del bimbo sulla tempestività dei soccorsi.

I commissari straordinari che gestiscono il Comune di Vittoria, sciolto per mafia lo scorso anno, hanno proclamato il lutto cittadino per domani, giorno dei funerali del piccolo che verrano celebrato dal vescovo di Ragusa alle 10.30.

Suv su bimbi, Pm ha disposto l’autopsia. Una storia che ha dell’incredibile e che lascia l’amaro in bocca.  Considerato ciò a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni, c’e molto a cui pensare e riflettere anche alla luce del nuovo dramma che oggi ha colpito Alcamo, dove a causa, pare, di una distrazione in auto, una famiglia è andata distrutta.

Ma andiamo ai fatti di ieri l’altro.

Due cuginetti erano seduti sull’uscio di casa quando una Jeep Renegade li avrebbe travolti. L’uomo alla guida sarebbe scappato a piedi.

Scene indescrivibili sarebbero apparse ai soccorritori che si sono scaraventati sul posto  nel tentativo di aiutare i bambini.

Tutto è avvenuto in pochi minuti, poco dopo le 21,30 nella via 4 aprile proprio all’angolo con via Gaeta.

Uno dei due cuginetti sarebbe morto sul colpo per il terribile impatto con il suv.

L’uomo che sarebbe scappato a piedi è stato già individuato dalla Polizia e arrestato.

Con lui nell’auto altre due persone che si sono presentate spontaneamente dai carabinieri di Vittoria e hanno raccontato ciò che è successo.

Il fatto che a Vottoria ha lasciato l’intera comunità senza parole ha avuto una risonanza mediatica molto ampia a causa dell’efferatezza dell’evento. I bambini erano tranquilli davanti all’uscio di casa…

 

Pubblicità