Spacciavano durante i permessi: arrestate sette persone tra Pachino e Avola

Approfittavano dei permessi per rifornirsi di hashish, eroina e cocaina per poi spacciare la droga anche nelle loro abitazioni dove erano ai domiciliari.

I protagonisti della vicenda sono due fratelli di Pachino, Giuseppe Nevola, 44 anni di Pachino e il fratello Gianluca, 41 anni, entrambi scoperti e arrestati.

I carabinieri del Comando provinciale di Siracusa hanno eseguito altre 5 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip presso il tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, tra Pachino ed Avola.

Sono tutti accusati  di concorso in detenzione e spaccio di stupefacenti, indagate anche altre sei persone dai carabinieri di Noto.

Tra gli arrestati c’era anche chi metteva la droga dentro i panini per sfuggire ai controlli.

Gli arrestati sono Giuseppe Nevola, 44 anni, di Pachino; il fratello Gianluca, 41 anni e Sebastiano Amore, 38 anni, di Avola, trasferiti in carcere.

Ai domiciliari Maurizio Tuzza, 42 anni, bracciante agricolo di Pachino; Lucia Attardi, 27 anni; Maria Parisio, 52 anni, di Pachino, e Giuseppe Bianca, 56 anni, di Avola.

Un’ottava persona è ancora ricercata.

Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Fabio Scavone e dirette dal sostituto Gaetano Bono, sono scattate nel marzo 2017, proprio dopo l’arresto dei due fratelli di Pachino che, secondo gli inquirenti, erano a capo dello spaccio di droga tra Pachino ed Avola.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: