Siracusa, Sorbello chiede dilazione delle imposte fiscali di dicembre

Appello del Consigliere Sorbello che chiede una riduzione o al massimo una dilazione degli incombenti prelievi fiscali che graveranno sulla comunità il prossimo dicembre.

Siracusa, 24 ottobre 2015. Monito del Consigliere Sorbello che ha già chiesto reiterate volte la riduzione e la dilazione delle tasse per evitare che le famiglie e le imprese siracusane, già alle prese con una crisi senza precedenti, siano colpite a dicembre da un’autentica stangata fiscale, con le scadenze di Imu, Tasi, Irpef, Tari ed altri balzelli.

“Ho chiesto più volte di differire almeno la scadenza per il pagamento dell’ultima rata della tassa sui rifiuti, fissata per il 16 dicembre.  Mi è stato risposto che non è consentito dalla legge ma – ha detto  Sorbello, che è anche consigliere dell’Associazioni nazionale dei Comuni Italiani – sono diverse centinaia i Comuni, dalla vicina Misterbianco alla metropoli Napoli, che, proprio per dare respiro ai contribuenti, hanno fissato nella primavera del 2016 le ultime rate della Tari. Sono tutti Comuni fuorilegge o vogliono invece venire incontro ai loro cittadini?

Ma c’ è anche un piccolo retroscena. “Inoltre, tutti abbiamo un enorme interesse di agevolare i pagamenti della tassa dei rifiuti -ha chiarito Sorbello- e dal prossimo anno la legge prevede infatti che il conto da saldare per la Tari comprenda anche l’imposta non riscossa negli anni precedenti.  In pratica -precisa il consigliere-  le quote di Tari che sono state evase da chi non ha pagato (e a Siracusa sono più del 30%) sarà spalmata tra tutti i cittadini onesti che dovranno quindi versare dal 2016 una doppia tassa: quella per la propria abitazione e quella per coprire l’evasione dei morosi. Consentiamo quindi a tutti di poter pagare – conclude Salvo Sorbello – anche dilatando le scadenze, per evitare che il prossimo anno la tassa dei rifiuti di Siracusa, che è già la più alta d’Italia, raggiunga importi stellari”.

C. T.

 

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.