Siracusa, servizio di assistenza disabili. CO.PRO.DIS. : “Non è continuativo”

Servizio di assistenza agli alunni disabili nelle scuole superiori: comincia il servizio, ma la continuità non viene assicurata.

Siracusa, 29 ottobre 2015. Finalmente, a due mesi dall’inizio della scuola, è cominciato il servizio di assistenza agli alunni disabili nelle scuole superiori. Famiglie ormai rassegnate, nonostante venga puntualmente negato loro un diritto. La famiglia ha il diritto di scegliere per i propri figli l’assistenza che ritiene migliore.

“Quest’anno abbiamo assistito all’ennesimo scarica barile burocratico con i fondi non sufficienti per garantire l’avvio del servizio. Dopo l’attesa, adesso le famiglie devono fare i conti con l’amara delusione di non poter continuare con gli stessi operatori che avevano intrapreso, dall’anno precedente o addirittura da diversi anni, un percorso educativo con i loro figli”, ha commentato Lisa Rubino Presidente CO.PRO.DIS.

“Tutto ciò a causa di un regolamento che riteniamo inadeguato ed obsoleto non rispettoso dei diritti e delle esigenze degli studenti con disabilità. Siamo certi- continua la Rubino- che le referenti del servizio si sono adoperate al massimo delle loro capacità e possibilità, ma lo strumento a loro disposizione è inadeguato e perciò va cambiato.

Eppure dall’anno 2012, su proposta del Coordinamento Coprodis, il Comune di Siracusa ha recepito il regolamento Asacom ad oggi in uso, recepito in seguito anche dall’intero Distretto 48.

“Abbiamo già chiesto un incontro al commissario straordinario, ing. Antonino Lutri, che spero -conclude-  a breve potrà riceverci. Oltre al recepimento del regolamento, sosterremo la legittimità della scelta della cooperativa da parte delle famiglia”.

 C. T.

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.