Siracusa: sequestrati nei negozi gestiti da cinesi oltre 800.000 mila prodotti ritenuti non sicuri

Siracusa 24 marzo 2016 – 

LA GUARDIA DI FINANZA DI SIRACUSA A SEGUITO DI UN’ATTIVITÀ DI INTELLIGENCE E UN COSTANTE CONTROLLO ECONOMICO DEL TERRITORIO HA INDIVIDUATO PROFILI DI CRITICITÀ E POSSIBILI FENOMENI DI ILLEGALITÀ DI TIPO FISCALE ED ECONOMICO FINANZIARIA, NELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI GESTITE DA SOGGETTI CINESI.
DA UN CENSIMENTO DELLE NUOVE ATTIVITÀ E DA UN MONITORAGGIO COSTANTE DEGLI ESERCIZI GIÀ ESISTENTI È EMERSA UNA CRESCENTE PRESENZA SUL TERRITORIO DI NEGOZI CINESI. LA CAPACITÀ DI PENETRAZIONE NEL MERCATO È RICONDUCIBILE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DI UNA VASTA GAMMA DI PRODOTTI DI BASSA QUALITÀ A PREZZI CONCORRENZIALI.
GLI IMPRENDITORI CINESI RIESCONO A ESSERE PARTICOLARMENTE COMPETITIVI PERCHE’ NON RISPETTOSI DELLE VARIE LEGGI NAZIONALI E COMUNITARIE.
IN PARTICOLARE:
– VIOLANO LA NORMATIVA SUL LAVORO SFRUTTANDO LA MANODOPERA “IN NERO”;
– VENDONO PRODOTTI PRIVI DELLE PREVISTE INDICAZIONI QUINDI PERICOLOSI SOPRATTUTTO SE UTILIZZATI DAI BAMBINI;
– VIOLANO LA PRIVACY DEI CITTADINI CON IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA CHE NON RISPETTANO LE NORME IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI;
– EVADONO LE IMPOSTE.
LE FIAMME GIALLE ARETUSEE DOPO AVER ANALIZZATO IL FENOMENO, E CON L’OBIETTIVO DI TUTELARE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI CHE RISPETTANO LE REGOLE, HANNO CONCLUSO UNA SERIE DI INTERVENTI IN TUTTA LA PROVINCIA
CHE HANNO PORTATO I SEGUENTI RISULTATI:
– SEQUESTRO DI N. 814.443 PRODOTTI PERICOLOSI E/O CONTRAFFATTI;
– VERBALIZZAZIONE DI N. 1 SOGGETTO PER LA VIOLAZIONE DELLA NORMATIVA
SULLA PRIVACY;
– DENUNCIA DI N. 1 SOGGETTO PER CONTRAFFAZIONE MARCHI;
– INDIVIDUAZIONE DI N. 4 LAVORATORI IN NERO.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: