Siracusa: primo tavolo tecnico per la costituzione di un osservatorio provinciale sulla disabilità

Siracusa 2 dicembre 2016 – Il 3 dicembre ricorre la giornata internazionale dei diritti delle persone disabili e in provincia di Siracusa si registra una iniziativa di grande rilevanza: si è tenuto oggi il primo incontro tra rappresentanti di enti pubblici e del terzo settore presieduto dal prefetto di Siracusa Armando Gradone per la istituzione, promossa dal Forum provinciale del Terzo Settore, di un “Osservatorio provinciale sulla condizione delle persone con disabilità”. Si tratta di un organismo di analisi, confronto e progettazione già esistente a livello nazionale in diverse regioni e province.

L’istituzione di un Osservatorio provinciale ha trovato disponibilità all’adesione da parte dell’Asp di Siracusa, del Libero Consorzio comunale di Siracusa, del presidente Anci Sicilia, dei sindaci dei Comuni della provincia di Siracusa, dell’Ufficio Scolastico X di Siracusa, delle organizzazioni sindacali confederali Cgil, Cisl e Uil, e vede il sostegno del prefetto di Siracusa, per il coordinamento dei lavori preparatori e la convocazione del primo incontro operativo che si è svolto nella sede della direzione generale dell’Asp 8 per un esame congiunto del regolamento istitutivo dell’Osservatorio e la pianificazione delle attività propedeutiche all’avvio dello stesso.

Presenti al tavolo insieme con il prefetto di Siracusa il direttore generale dell’Azienda sanitaria Salvatore Brugaletta e il direttore sanitario Anselmo Madeddu, il portavoce del Forum provinciale del Terzo Settore Franco Di Priolo, sindaci, rappresentati del Libero Consorzio, dell’Ufficio scolastico, delle organizzazioni sindacali e di categoria. L’iniziativa ha registrato anche la disponibilità al sostegno del progetto da parte della “Fondazione di comunità Val di Noto”.

Trovo importante questa iniziativa – ha detto il prefetto Armando Gradone – su un tema per la vita del territorio. Un Paese che sa prestare attenzione alle persone in condizione di svantaggio è un Paese che merita apprezzamento. Fa onore quando una comunità mette insieme sinergie per rimuovere gli ostacoli ai diritti delle persone tanto più se si tratta di persone che hanno più necessità. Credo che questo impegno non può non essere raccolto da tutte le istituzioni affinché vengano individuate le soluzioni più efficaci. La costituzione di un Osservatorio deve essere non un fatto formale ma un cammino nel quale tutti, ciascuno per le proprie competenze, mettano insieme capacità operative ed entusiasmo per affrontare i bisogni delle persone”.

Il direttore generale Salvatore Brugaletta ha formulato da parte dell’Azienda ringraziamenti al prefetto per la scelta della sede dell’incontro “certamente frutto – ha detto – di una decisione ragionata nella consapevolezza che la sanità ha un ruolo determinante ed è in prima linea sul tema della disabilità insieme alla Scuola e ai Comuni. Ringrazio il Forum – ha aggiunto – per le iniziative di grande eccellenza che riesce a mettere in campo. In questa proposizione leggo concretezza e pragmatismo. Riproporre a Siracusa quanto è già stato fatto in altre parti d’Italia fa onore a chi lo ha proposto individuando modelli già implementati e collaudati”.

Desidero esprimere ringraziamenti a sua eccellenza il prefetto e a tutte le parti sociali presenti a questo incontro – ha detto il direttore sanitario Anselmo Madeddu – poiché contribuite a farci realizzare la nostra mission che è rappresentata dalla tutela del diritto alla salute. L’auspicio è che il progetto diventi prassi poiché le persone con disabilità meritano tutta la nostra azione in maniera concreta”

Ad illustrare i contenuti è stato il portavoce del Forum del Terzo Settore Franco Di Priolo. “L’Osservatorio intende fare riferimento alla Convenzione internazionale sulle persone disabili, proponendo un modello di intervento che non punta a istituire nuovi diritti per le persone con disabilità ma, piuttosto, un diretto riferimento alla Dichiarazione Universale dei diritti Umani.

Si tratterà di uno strumento a carattere permanente, con un Coordinamento formato da rappresentanti di tutti i soggetti pubblici e privati che si occupano di disabilità per permettere il più ampio confronto, un Comitato scientifico per la definizione più efficace di interventi e iniziative, una Segreteria operativa per garantire il coordinamento tra i diversi enti coinvolti e l’attuazione delle iniziative.

Tra i compiti più rilevanti dell’Osservatorio si segnalano la stesura di una relazione annuale sull’implementazione della Convenzione sui diritti delle persone disabili; l’approvazione di un Piano di azione biennale per la promozione dei diritti dei disabili e la loro reale inclusione; attività di monitoraggio e di ricerca.

Di particolare significato è, infine, il percorso che ha portato alla istituzione dell’Osservatorio, ancora una volta Siracusa propone un modello virtuoso di rapporto tra Istituzioni nazionali e regionali, gli enti locali ed i soggetti del terzo settore, molto presenti ed attivi in vari settori della vita sociale e culturale del nostro territorio”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: