Siracusa, la Commissione antimafia a Siracusa Munafò: “Triangolo industriale e sbarchi da monitorare”

Qualche giorno fa si è tenuto alla Provincia in via Roma, il vertice della Commissione parlamentare antimafia con la presenza di Rosy Bindi, presidente nazionale. C’è stato un lungo incontro col prefetto Gradone, le amministrazioni locali e i sindacati. “Bisogna cambiare la legge sugli appalti perché ci sono troppi pertugi aperti – ha detto la Bindi -. A Siracusa c’è una criminalità che forse non è mafiosa ma usa metodi mafiosi. E’ una provincia che è sotto pressione per molti problemi, a cominciare dalla crisi del mondo industriale. C’è un problema ambientale, e quando un tessuto si indebolisce bisogna tenere alta la vigilanza. Bisogna cambiare la legge sugli appalti perché ci sono troppi pertugi aperti”.
<>.
Ma l’attenzione – tanto nel summit con la Commissione parlamentare quanto dallo stesso segretario territoriale della Uil, è stata focalizzata anche sul problema degli extracomunitari, poiché da Augusta a Portopalo, è una situazione senza soluzione di continuità e di non facile soluzione. <>.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: