Siracusa, il Gip assolve la veterinaria accusata d’assenteismo all’Asp insieme ad altri 28 dipendenti

Siracusa (10/01/2017) – Una svolta nel caso assenteismo all’Asp di Siracusa. All’udienza di oggi, infatti, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, in accoglimento delle tesi difensive dell’avvocato Michele Mauceri , ha assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste, Saretta Mauceri, medico-veterinario specialista ambulatoriale, in regime di convenzione con l’ASP di Siracusa.
Si tratta dell’unica assoluzione pronunziata nell’ambito del processo instaurato dalla Procura della Repubblica di Siracusa contro 29 medici e dipendenti dell’ASP, imputati di aver compiuto un uso fraudolento dei cartellini marca tempo, al fine di attestare falsamente la loro presenza in servizio, con grave danno per l’Ente Pubblico, procedimento scaturito da indagini della Guardia di Finanza Compagnia di Siracusa.
L’Asp di Siracusa, costituitasi parte civile, aveva chiesto la condanna della imputata, mentre la Procura in accoglimento parziale delle argomentazioni della difesa della professionista, aveva chiesto l’esclusione della punibilità, ex art. 131 bis codice penale, per la ritenuta particolare tenuità del fatto.
Il GIP  ha, viceversa, ritenuto che la condotta contestata alla Mauceri non costituisca reato punibile.
Si attendono dunque le motivazioni, per le quali il Giudice ha preso sessanta giorni, ma appare di tutta evidenza che l’assoluzione nasce dalla inapplicabilità al caso concreto del reato contestato, attesa la particolarità del rapporto di convenzione degli specialisti ambulatoriali veterinari. Si pone cosi parzialmente fine, ed in tempi brevi, ad una vicenda per la quale Siracusa era assurta agli onori della cronaca nazionale.

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: