SIRACUSA-GELA, FALCONE A BRUXELLES PER I FONDI DALL’UE «SALVO IL CONTRIBUTO DA 48 MILIONI CONCLUDENDO L’OPERA ENTRO 16 MESI»

Il Governo Musumeci incassa una nuova apertura di credito da parte dell’Unione Europea riguardo il cofinanziamento dell’autostrada Siracusa-Gela. È quanto emerso durante la missione a Bruxelles dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, conclusasi con l’ottenimento di oltre 358 milioni di euro per il prolungamento della metropolitana di Catania.
 
A margine dell’incontro fra l’esponente del Governo Musumeci e la commissaria per la Politica regionale Corina Cretu, è stata anche affrontata la questione dei 48 milioni di euro che la comunità europea ha destinato alla costruzione dell’autostrada Sr-Gela, fondi che sarebbero in procinto di revoca a causa dei ritardi nell’appalto accumulati fino a un anno fa.
«L’incontro a Bruxelles – spiega l’assessore Falcone – si è rivelato utilissimo in merito al nodo del cofinanziamento dei 48 milioni di euro. Siamo riusciti a strappare l’impegno, che dovrà essere comunque formalizzato nelle prossime settimane, secondo il quale realizzando un lotto funzionale della Sr-Gela entro la data ultima per il rapporto finale di esecuzione – termine che spirerà, probabilmente, entro i prossimi 16 mesi – la comunità europea manterrebbe l’intera somma a disposizione della Sicilia. Abbiamo promesso, e sia il Cas che l’impresa titolare dell’appalto Cosedil si sono impegnati in tal senso, che il lotto funzionale Rosolini-Ispica, lungo 10 km, venga completato entro i termini concordati. Riusciremo così – conclude l’assessore Falcone – a salvare ingenti risorse preziose per la crescita della Sicilia».

 

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: