Siracusa di nuovo sul podio per la Tari. Sorbello: “questi dati confermano quello che abbiamo sempre evidenziato!”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Salvo Sorbello.

I dati pubblicati oggi da Il Sole 24 Ore certificano purtroppo quello che abbiamo sempre evidenziato: paghiamo una tassa per la raccolta dei rifiuti tra le più alte d’Italia a fronte di un servizio pessimo, come è dimostrato dalla pressoché inesistente raccolta differenziata.

La nostra città si classifica infatti al secondo posto assoluto, subito dopo Cagliari, mentre è all’ultimo per la percentuale di raccolta differenziata, dalla quale non si ricava praticamente nulla. Una famiglia siracusana paga più il doppio di una di Lecce, Ancona, Piacenza e circa il triplo rispetto a Brescia, Udine, Verona.

Non solo: ma dal prossimo anno la legge prevede che il conto da saldare per la Tari comprenda anche l’imposta non riscossa negli anni precedenti. Le rate di Tari evase da chi non ha paga (e a Siracusa sono più del 30%) sarà spalmata tra tutti i cittadini in regola che dovranno quindi versare una tassa ancora più alta: quella per la propria abitazione e quella a causa dell’evasione dei morosi.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: