Arnone ai dipendenti di ex Provincia e Siracusa Risorse: “Subito lo stipendio di luglio”

Siracusa (25/10/2016) – Il Commissario straordinario del Libero Consorzio, Giovanni Arnone, questa mattina, presso la sede dell’Ente in via Roma, ha chiarito ai dipendenti dell’Ex Provincia e a quelli di Siracusa Risorse, qual è al momento attuale, lo scenario complessivo.

Argomento, ovviamente, la situazione legata alla mancanza degli stipendi: quattro quelli che devono ricevere i dipendenti del Libero Consorzio, sette le mensilità avanzate dai lavoratori di Siracusa Risorse, società attualmente senza contratto.

Arnone ha sottolineato come si tratti di lavoratori tutti sulla stessa barca, per cui per ogni stipendio che sarà pagato ai dipendenti dell’Ente, una fattura sarà onorata con Siracusa Risorse.

“Questa mattina – ha detto il dott. Arnone – ho firmato dei bonus per l’accreditamento, presso la nostra tesoreria, da parte della Regione, di settecentomila euro che serviranno per pagare gli stipendi di luglio.

“Posso comunicarvi – ha aggiunto il dott. Arnone – che è andata in porto, in seguito alla conferenza Regione-Autonome locali, la manovra che assegna nove milioni di euro alle ex Province, di cui uno e mezzo per l’assistenza ai disabili. Dei sette milioni e mezzo circa uno sarà assegnato a Siracusa e potrà servire per pagare un altro stipendio. Il Dipartimento Autonomie Locali sta preparando il decreto e la somma sarà disponibile tra quindici, venti giorni.

“Il passaggio importante – ha proseguito Arnone – è però un altro: la Giunta ha approvato un assestamento di bilancio di venti milioni. Abbiamo avuti dei contatti con il presidente Crocetta e gli assessori Baccei e Lantieri e il Governo regionale ha deciso di venire incontro alle esigenze delle tre Province in crisi, vale a dire Siracusa, Enna e Ragusa. Naturalmente la Provincia più disastrata è quella aretusea, che al momento ha uno squilibrio finanziario di 25 milioni di euro, per cui il provvedimento tornerà in Giunta e la manovra da venti milioni riguarderà soltanto le tre Province. Siracusa dovrebbe ricevere una cifra tra i dieci e i quindici milioni che consentiranno di saldare gli arretrati ai dipendenti entro l’anno.

Infine il Commissario Arnone ha rassicurato Siracusa Risorse sulla problematica legata all’ipotesi di risparmiare circa un milione di euro sui costì della partecipata. “Si tratta – ha concluso il dott. Arnone – di una previsione di massima, non abbiamo ancora effettuato conti analitici. Però si tratta di un messaggio che abbiamo voluto dare, cioè che questa Amministrazione, così come abbiamo programmato

Il Commissario straordinario del Libero Consorzio, dott. Giovanni Arnone, questa mattina, presso la sede dell’Ente in via Roma, ha chiarito ai dipendenti dell’Ex Provincia e a quelli di Siracusa Risorse, qual è al momento attuale, lo scenario complessivo.

Argomento, ovviamente, la situazione legata alla mancanza degli stipendi: quattro quelli che devono ricevere i dipendenti del Libero Consorzio, sette le mensilità avanzate dai lavoratori di Siracusa Risorse, società attualmente senza contratto.

Arnone ha anche sottolineato come si tratti di lavoratori tutti sulla stessa barca, per cui per ogni stipendio che sarà pagato ai dipendenti dell’Ente, una fattura sarà onorata con Siracusa Risorse.

“Questa mattina – ha concluso – ho firmato dei bonus per l’accreditamento, presso la nostra tesoreria, da parte della Regione, di settecentomila euro che serviranno per pagare gli stipendi di luglio.

“Posso comunicarvi – ha aggiunto il dott. Arnone – che è andata in porto, in seguito alla conferenza Regione-Autonome locali, la manovra che assegna nove milioni di euro alle ex Province, di cui uno e mezzo per l’assistenza ai disabili. Dei sette milioni e mezzo circa uno sarà assegnato a Siracusa e potrà servire per pagare un altro stipendio. Il Dipartimento Autonomie Locali sta preparando il decreto e la somma sarà disponibile tra quindici, venti giorni.

“Il passaggio importante – ha proseguito il dott. Arnone – è però un altro: la Giunta ha approvato un assestamento di bilancio di venti milioni. Abbiamo avuti dei contatti con il presidente Crocetta e gli assessori Baccei e Lantieri e il Governo regionale ha deciso di venire incontro alle esigenze delle tre Province in crisi, vale a dire Siracusa, Enna e Ragusa. Naturalmente la Provincia più disastrata è quella aretusea, che al momento ha uno squilibrio finanziario di 25 milioni di euro, per cui il provvedimento tornerà in Giunta e la manovra da venti milioni riguarderà soltanto le tre Province. Siracusa dovrebbe ricevere una cifra tra i dieci e i quindici milioni che consentiranno di saldare gli arretrati ai dipendenti entro l’anno.

Infine il Commissario Arnone ha rassicurato Siracusa Risorse sulla problematica legata all’ipotesi di risparmiare circa un milione di euro sui costì della partecipata. “Si tratta – ha concluso il dott. Arnone – di una previsione di massima, non abbiamo ancora effettuato conti analitici. Però si tratta di un messaggio che abbiamo voluto dare, cioè che questa Amministrazione, così come abbiamo programmato con i fitti attivi, con quelli passivi, con le alienazioni, con le partecipate, va nella direzione del risparmio. Inoltre noi pensiamo che Siracusa Risorse possa essere gestita da un solo amministratore e non da tre come accade adesso. Per quanto riguarda la firma del contratto con Siracusa Risorse, questo potrà avvenire allorchè ci sarà la copertura fin con i fitti attivi, con quelli passivi, con le alienazioni, con le partecipate, va nella direzione del risparmio. Inoltre noi pensiamo che Siracusa Risorse possa essere gestita da un solo amministratore e non da tre come accade adesso. Per quanto riguarda la firma del contratto con Siracusa Risorse, questo potrà avvenire allorchè ci sarà la copertura finanz

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: