Si terrà ad Avola il 202° annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Si terrà ad Avola lunedì prossimo il 202° Annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

La festa, nella provincia di Siracusa, verrà infatti celebrata nel cortile della Caserma dove ha sede la Stazione Carabinieri di Avola, luogo scelto quest’anno nell’ambito di un programma itinerante che nelle prossime ricorrenze vedrà interessate altre località del territorio, per esprimere la vicinanza dell’Arma a tutti i cittadini della provincia.

La cerimonia si svolgerà alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose, dei familiari delle vittime del dovere e degli orfani assistiti dall’O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri) del personale dell’Arma in congedo delle Sezioni A.N.C. (Associazione Nazionale Carabinieri).

Nella bella cornice del cortile della Caserma intitolata alla memoria del Brig. Giuseppe Coletta, il carabiniere di origine avolese che rimase ucciso nella strage di Nassiriya, sarà schierato un reparto in armi composto da militari del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, affiancato dalle rappresentanze dell’Arma in congedo nonché del Corpo Militare e delle Infermiere Volontarie di Siracusa della Croce Rossa Italiana, dai labari della Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, dalle bandiere e labari delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Nel corso della cerimonia saranno premiati 26 militari che nel corso dell’anno si sono distinti in operazioni di servizio.

Nell’occasione, all’ingresso della Caserma della Stazione Carabinieri di Avola sarà esposta un’opera pittorica, tela della misura di 10 metri, dell’artista siracusano Salvo Bonnici dal titolo “Corpo e Anima”, iniziativa che vuole sottolineare l’impegno dell’Arma dei Carabinieri in una costante attività che si indirizza verso il controllo, il contrasto e anche la prevenzione di tutte le forme di violenza ed illegalità soprattutto verso le fasce deboli.

Con lo spirito di voler veicolare attraverso il linguaggio dell’arte un messaggio di continua attenzione verso la parte della società più esposta ad episodi di violenza, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Siracusa ha promosso ed organizzato la mostra d’arte contemporanea dal titolo “L’Arma dell’arte contro la violenza. Dalla sofferenza al riscatto, la forza della donna”, inaugurata lunedì 23 maggio, giorno della legalità, e visitabile fino al 30 giugno presso la “Sala Caravaggio” della Soprintendenza per il Beni Culturali ed Ambientali di Siracusa a Piazza del Duomo in Ortigia.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: