Settimana del prematuro: ieri diverse città della provincia illuminate di viola.

Ieri riverse città della provincia illuminate di viola: Augusta, Avola, Floridia, Palazzolo, Priolo, Solarino. Tante le manifestazioni ancora in programma.

Provincia, 18 novembre 2015 – Siamo nella “Settimana mondiale del prematuro” e tutte le associazioni del mondo che si occupano di neotatologia, in particolare da giorno 16 al 21 di questo mese, puntano i riflettori sulla prematurità con una serie di eventi. Ieri, 17 novembre,  molte città del mondo, e anche le città del nostro territorio,  si sono illuminate di viola, colore diventato simbolo della prematurità. Siracusa, come l’anno scorso, ha partecipato all’iniziativa con l’ illuminazione del prospetto dell’ospedale “Umberto I” e di Palazzo Vermexio. In provincia hanno aderito all’iniziativa dell’illuminazione anche i Comuni di Augusta, Avola, Floridia, Palazzolo, Priolo, Solarino. Ad Avola, in particolare, come si vede in queste immagini, ieri sera è stata illuminata Piazza Umberto I e nello specifico Palazzo di Città e la torre dell’orologio.

A  Siracusa la settimana è organizzata dall’’associazione Pi.Gi.tin (Piccoli Giganti in terapia intensiva neonatale), in collaborazione con Vivere Onlus (coordinamento nazionale delle associazioni per la neonatologia), con il patrocinio dell’Asp di Siracusa e del Comune di Siracusa.

“Sono grato per la sensibilità che riscontriamo quotidianamente nelle Associazioni che sono sempre presenti e attive al nostro fianco – ha sottolineato il direttore generale dell’ASP Brugaletta -. Apprezziamo la sensibilità che ruota attorno alla prematurità, una tematica da affrontare in rete tra tutte le professionalità sanitarie coinvolte e le famiglie che vanno sostenute e seguite in tutte le fasi della crescita dei loro bambini”.

Sempre nella giornata di ieri, oltre all’illuminazione dei monumenti, alcuni volontari e psicologhe dell’Associazione Pi.Gi.Tin hanno incontrato nella sala d’aspetto del reparto di Neonatologia i genitori dei bambini ricoverati per parlare delle loro esperienze, aiutando chi ne ha bisogno a chiarire alcuni dubbi.

Nella giornata di oggi, invece, alle ore 17, presso Opere pastorali del Santuario Madonna delle Lacrime, l’Associazione  Pi.Gi.tin e la Croce Rossa Italiana coinvolgeranno i soci e chi volesse parteciparvi ad una dimostrazione delle manovre di disostruzione delle vie aeree. Saranno spiegate le manovre per assicurare l’acquisizione di competenze da parte della comunità per proteggere la propria vita e quella degli altri. E’ una promozione attraverso la quale fornire un’adeguata preparazione in situazioni di emergenza.

Giorno 20 la stessa associazione parteciperà assieme a numerose associazioni siracusane alla marcia per i diritti dei bambini durante la quale l’Associazione si farà portavoce del “Manifesto dei diritti del bambino nato prematuro”, manifesto condiviso in tutto il mondo e che l’Italia ha avuto l’onore di redigere per prima. Il manifesto parla di prevenzione, assistenza e accompagnamento di un bimbo nato pretermine e dei suoi genitori. La marcia partirà dal Campo scuola Pippo Di Natale, proseguirà corso Gelone per sostare nel piazzale del Pantheon dove sono stati allestiti gazebo con iniziative dedicate ai bambini.

A chiudere la settimana di celebrazioni, il 21 ci sarà la festa del prematuro che si terrà all’Antico mercato di Siracusa. Saranno presenti e coinvolte nella serata diverse associazioni tra le quali Noi Cuori e Colori, Carovana Clown, Diversamente Uguali, Cuore di Mamma G.R.E.S.S. e Cuore di Maglia, associazioni che aiutano con la loro pazienza e buona volontà tutti coloro che hanno bisogno di una mano.

“Queste iniziative sono importanti – ha detto il responsabile della Neonatologia Massimo Tirantello –perché ci consentono di mettere a conoscenza dell’opinione pubblica, almeno per un giorno, il tema del  neonato prematuro con i suoi bisogni assistenziali e tutte le problematiche che le famiglie di questi neonati devono affrontare”. La Neonatologia con Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Umberto primo di Siracusa nasce proprio per l’assistenza al neonato sano e patologico. E’ allocata al secondo piano vicino alla sala parto ed al servizio di maternità ed è l’unico servizio di questo genere nella provincia di Siracusa. Assiste i nati sani e patologici dell’Ospedale di Siracusa, i nati patologici degli altri due punti nascita di Lentini e di Noto e di quelli provenienti da ospedali di altre province in quanto servizio collegato in rete col sistema d’emergenza 118. Assiste, inoltre, tutti  i neonati con patologie complicate come le cardiopatie congenite, le patologie malformative, l’ asfissia neonatale e le malattie metaboliche in collaborazione con i centri specializzati. “Il centro – ha sottolineato ancora Tirantello – è dotato di moderne attrezzature medicali anche di prossima acquisizione e grazie anche alla programmazione regionale e alla sensibilità del nuovo staff dirigenziale dell’Azienda saranno incrementati i posti letto. Un ultimo pensiero è dedicato a tutto il personale altamente qualificato che si dedica quotidianamente all’ assistenza dei nostri neonati ed alle loro famiglie, futuro di una moderna società”.

Ilaria Greco

(Nella foto il Municipio di Avola illuminato di viola)

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: