Scoperto un campo di marijuana, oltre 1000 le piante sequestrate

Priolo Gargallo. 29 aprile 2018 – 1000 piante di marijuana, di cui oltre 600 con inflorescenze ed altre oltre 1,5 metri, adeguatamente coltivante.
Questo il bottino dell’attività messa in piedi nella scorsa serata dai Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo, che hanno trovato, grazie ad una specifica e mirata attività d’indagine, la piantagione in un casolare abbandonato e per di più in una zona periferica del paese, in direzione dei monti Climiti. La sostanza stupefacente – dopo tutti i controlli di rito – è stata posta sotto sequestro e, dopo essere stata analizzata, verrà bruciata. Le piante di marijuana venivano coltivate in due ambienti ben distinti e completamente attrezzati per mantenerle in vita. Il responsabile della gestione della serra, per cui i militari dell’Arma stanno arrivando alla sua identificazione, aveva creato due vere e proprie serre. 400 piante di marijuana – alte circa 1 metro – erano infatti sistemate in una sorta di serra che aveva ricavato all’interno di due stanze del predetto casolare. I militari oltre alle piante hanno anche sequestrato vario materiale dedito alla coltivazione: come ad esempio alcune confezioni di concime. In un’altra zona del casolare – questa volta all’esterno – i Carabinieri hanno avuto un’altra sorpresa. Ebbene si, perché hanno scovato un’altra serra con ben altre 600 piante, definite dagli inquirenti “giganti”, intatti tutte superavano il metro e mezzo di altezza, con tanto di inflorescenze.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: