Rosolini: nessun aumento di indennità per sindaco e giunta, ed è polemica!

In una nota indirizzata alla nostra redazione il sindaco di Rosolini, attraverso il suo addetto stampa , precisa dopo le polemiche di queste ore con cui  sono state sollevate critiche alla giunta, quanto accaduto per “mero errore” diffundendo il seguente comunicato:

“La Giunta Comunale non ha deliberato nessun aumento delle indennità di carica al Sindaco, agli Assessori e al Presidente del Consiglio Comunale. Gli importi per ciascuno degli amministratori rimangono invariati rispetto allo scorso anno”.

La precisazione arriva dal  Sindaco Pippo Incatasciato e dalla  Giunta Comunale dopo l’approvazione dell’atto deliberativo n.97 del 19.06.2019  con il quale si è proceduto a rettificare la delibera n 92 del 05.06.2019  con la quale, per mero errore da parte dell’Ufficio proponente, non si teneva conto della volontà degli Amministratori di confermare anche per il 2019 gli importi delle indennità di carica ivi compresa l’ulteriore decurtazione del 20%.

Un mero errore che a seguito di pubblicazione dell’atto e della relativa notizia diffusa dalla stampa locale ha ingenerato polemiche.

” Si è trattato – afferma il Sindaco – di mero errore tecnico al quale abbiamo provveduto immediatamente a rimediare. Tra l’altro un mero refuso anche perché la volontà dei noi tutti Amministratori era quella di confermare quanto stabilito per il 2018 come benissimo si può evincere dal punto 1) della delibera oggetto di “errore” dove testualmente si legge: “Di confermare, per i motivi espressi in premessa, anche per l’anno 2019 le indennità spettanti al Sindaco,vice Sindaco, Assessori e conseguentemente anche al Presidente del Consiglio Comunale….” Una volontà politica quindi palese al di là del refuso della delibera al quale comunque si è provveduto a rimediare. Nessuna operazione scandalosa, come qualcuno l’ha definita, né tantomeno marcia indietro dopo il polverone sollevato.

Nessuno ci venga a impartire lezioni di moralità civica. Noi tutti Amministratori – conclude il Sindaco – abbiamo  la consapevolezza di potere e sapere guidare la Città con parsimonia e responsabilità e la volontà di mantenere inalterati gli importi delle indennità di carica vuole essere un segnale per fare capire ai cittadini il nostro modo di interpretare la  carica amministrativa”

Sulla vicenda siamo sicuri si tornerà ancora a discutere

nella foto: (  l’indennità mensile, al netto delle ritenute di legge (Irpef  + addizionale comunale e  regionale percepita dagli Amministratori Comunali)

Sebi Roccaro

Pubblicità