Rosolini, muore un bimbo di otto anni trascinato da un mulo imbizzarrito che trainava un calesse

Rosolini (16/05/2016) – Un bimbo di 8 anni, Vanni Di Mauro, ha perso la vita, a Rosolini, ieri dopo il tramonto, durante una tragica passeggiata in calesse. Si trovava, appunto, su un mezzo trainato dall’animale, che, nel passato, si è mostrato sempre molto mansueto, guidato da un sessantenne amico del nonno della piccola vittima. Viaggiava ad andatura da passeggio sulla provinciale Timparossa, quando, all’altezza della “zona Torre”, il mulo ha aumentato la propria corsa, fino a giungere ad un trotto forsennato e sconnesso, che ha fatto perdere l’equilibrio è cadere giù dal calesse l’uomo che lo guidava. Così, Vanni è rimasto solo in balia della bestia imbizzarrita, la quale ha lasciato la provinciale per entrare in un terreno privato dove è andato a scontrarsi con un grosso trattore in corsa. L’impatto è stato violentissimo e per il bambino non c’è stato nulla da fare a causa delle profonde ferita alla testa riportate nell’impatto. L’ambulanza dei vigili del fuoco, insieme ai carabinieri di Rosolini, sono giunti in tempi brevissimi sul luogo dell’incidente, ma non hanno potuto che constatare la morte del piccolo. Sul posto era, comunque, già arrivato il nonno della vittima, che ha un terreno agricolo nei pressi del luogo dell’impatto.

Il sindaco di Rosolini, Corrado Calvo, si è recato personalmente a casa dei familiari del povero bimbo, per porgere le condoglianze dell’amministrazione comunale.

“Si tratta di una famiglia molto nota a Rosolini – dice Corrado Calvo – gente che lavora e che ha il rispetto di tutti. Il paese si è subito stretto intorno a questa sfortunata famiglia in un grande, collettivo, affettuoso abbraccio per la tragedia che l’ha colpita”.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.