Rosolini: arrivano le prime multe per i rifiuti abbandonati

Arrivano i primi riscontri della battaglia contro i trasgressori delle regole per quanto concerne la  raccolta differenziata. La task force istituita dal Sindaco e composta da Agenti del Comando di Polizia Municipale, Carabinieri e personale della Guardia Nazionale Ambientale, ha incentivato in queste settimane i controlli per scovare tutti i cittadini che non rispettano le norme e che continuano a sporcare il territorio urbano. Dopo un periodo di “buonismo” si è passati alle manieri forti.

Ieri sono arrivate le prime multe contro i trasgressori da parte della pattuglia della Guardia Nazionale Ambientale. I Carabinieri della locale Stazione hanno sorpreso, in diversi momenti, tre cittadini intenti ad abbandonare rifiuti presso l’area P.I.P. (Piano Insediamento Produttivo) di contrada Tagliati. Il primo dei tre colti in flagranza è stato segnalato alla competente Autorità, agli altri due invece è stata comminata la relativa multa con apposito verbale.

«Continua la lotta all’inciviltà da parte di questa amministrazione comunale – dichiara il Sindaco Pippo Incatasciato – e posso assicurare che sta diventando sempre più difficile sfuggire ai controlli delle pattuglie costantemente impegnate a contrastare il fenomeno. L’abbandono dei rifiuti è̀ una forma di inciviltà che danneggia l’ambiente e causa degrado; un comportamento scorretto che deturpa in modo inaccettabile il territorio. Invito ancora una volta  i cittadini a collaborare – prosegue Incatasciato – e a far propria la cultura del tenere la città pulita in quanto, da parte nostra, c’è la ferma volontà  di punire comportamenti di questo tipo. Non sono più tollerabili, per rispetto della stragrande maggioranza di concittadini corretti, episodi di abbandono incontrollato di rifiuti che mortificano ancora il nostro territorio offrendo uno spettacolo indecoroso non solo ai cittadini stessi ma anche a quanti si trovano a transitare e sostare  in città».

«Posso assicurare – conclude il primo cittadino – che l’operazione portata avanti da questa Amministrazione Comunale  a favore del decoro e della tutela della salute dei cittadini proseguirà senza sosta e con sempre con  maggiore fermezza».

Ch. D.