Rosolini: al via il nuovo assetto organizzativo del Comune

La prima misura adottata dall’Amministrazione Comunale di Rosolini: separazione e rimodulazione della gestione di alcune competenze dei Settori per una loro migliore gestione. In particolare inserito il nuovo settore “Sviluppo economico, servizi cimiteriali amministrativi, Suap, commercio, ufficio Europa, agricoltura” 

Rosolini, 6 ottobre 2015 – La Giunta Comunale presieduta dal Sindaco Corrado Calvo ha provveduto, con apposito atto deliberativo, alla modifica dell’assetto organizzativo dell’Ente.
Una rimodulazione – afferma il Sindaco Corrado Calvo – alla quale siamo giunti dopo un’attenta analisi e monitoraggio del funzionamento della macchina amministrativa nonché di approfonditi confronti con forze politiche e funzionari comunali. Nel corso di questo percorso, è emersa la necessità di procedere alla rimodulazione dell’attuale assetto organizzativo con l’obiettivo prioritario di semplificare e velocizzare l’attività amministrativa non perdendo di vista i vincoli normativi di compatibilità di risorse economiche e finanziarie dell’Ente”.
La prima misura adottata dall’Amministrazione Comunale è stata quella di procedere alla separazione e rimodulazione della gestione di alcune competenze dei Settori per una loro migliore gestione. “ Tenuto conto – prosegue il Sindaco – che il Settore, nell’ organizzazione dell’Ente, costituisce la struttura di massima dimensione e che alcuni di essi risultano sovradimensionati e con un numero elevato di dipendenti comunali, abbiamo ritenuto opportuno, al fine di razionalizzare e ottimizzare l’impiego delle risorse umane e strumentali, di costituire il nono settore”.
Il primo cittadino fa riferimento all’istituzione del nuovo settore che avrà la competenza gestionale sullo “Sviluppo economico, servizi cimiteriali amministrativi, Suap, commercio, ufficio Europa, agricoltura” per la cui istituzione non si è venuto a determinare alcun onore aggiuntivo per le casse comunali in quanto la spesa per far fronte all’indennità di posizione per il nuovo dirigente è stata recuperata dalla rimodulazione delle indennità spettanti agli altri dirigenti in servizio. Allo stesso tempo è stato accorpato il Servizio di Protezione Civile al settore Ecologia e Verde pubblico.
“Un percorso innovativo che rappresenta la prima tappa del processo di riorganizzazione degli uffici e dei servizi – conclude il Sindaco Calvo – che porterà importanti novità nel rapporto tra il Comune e il cittadino e che permette una semplificazione dell’accesso ai servizi comunali e di garantire un livello più elevato di erogazione dei servizi alla collettività ”.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.