Progetto Siracusa sul teatro: inopportuna la proroga alla società privata

“Dopo tanto buon lavoro fatto sul teatro comunale, signor sindaco e assessore Granata, Progetto Siracusa ritiene assolutamente inopportuna un’ennesima possibile proroga alla società privata che sinora si è occupata della gestione dei siti culturali della città.  Chiediamo di liberare questa città dalla gestione privata e di agire, come ogni saggio amministratore, affinché anche Siracusa abbia una sua Fondazione teatrale. Riconsegnate questa città ad una gestione dei servizi culturali davvero trasparente, che non si limiti a mostrare solo il mostrabile e a nascondere il resto. Liberate il teatro comunale da una gestione privatistica che ha, finora, gestito in maniera personalistica il luogo per eccellenza siracusano. Scegliete, signor sindaco e assessore Granata, la formula della fondazione che nella trasparenza più assoluta coinvolga una figura di direttore artistico all’altezza (scelta con apposito bando nazionale), un cda composto da persone competenti e lei stesso, sindaco, come presidente. Riconsegnate, dopo anni di ambigue gestioni di denaro di cui nessuno è mai stato a conoscenza, il teatro a chi, in un modo o in un altro, di teatro si occupa, dalle associazioni, ai giovani e meno giovani professionisti. La città, anche quella che non vi ha eletto, vi sarà grata.” Così Loredana Faraci di Progetto Siracusa

Pubblicità