Priolo, “intitolato” uno slargo a Salvatore Ganci, morto per un incidente sul lavoro

Commemorazione e ricordo stamane a Priolo durante la cerimonia d’intitolazione dello slargo vicino l’Istituto Comprensivo di Priolo a Salvatore Ganci, morto sul lavoro nel 2013.

Priolo, 8 ottobre 2015.  Il Comune di Priolo ha ricordato oggi Salvatore Ganci, intitolando a lui, ed a tutte le morti bianche che rappresenta, lo slargo antistante il II Istituto Comprensivo di Priolo, nell’area della Pineta. La mattina del 22 maggio del 2013, Salvatore Ganci, 39 anni, operatore d’impianto all’Isa Nord, ha salutato, come ogni giorno, la sua famiglia per andare al lavoro. Ma dalla zona industriale non è più tornato, perché, durante il suo turno, è stato ucciso dalla fuoruscita di gas tossico da un impianto. 

“Sono molto soddisfatta che il Comune ricordi il sacrificio di mio marito – ci ha detto Santina Romeo,  moglie di Salvatore Ganci – è terribile perdere un padre di famiglia che esce per andare al lavoro, per garantire il sostentamento dei propri cari. Averlo salutato normalmente e non averlo più rivisto vivo è una profonda ferita che, per tutti noi, non rimarginerà mai”.

Anche il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, ha voluto ricordare l’operaio morto sul lavoro: “Abbiamo voluto ricordare una vittima del lavoro intitolando lo slargo vicino alla scuola perché sia chiaro a tutti che per noi la sicurezza e la sacralità della vita sono al di sopra di qualunque strategia economica. Scoprire questa lapide -conclude- ha un altissimo valore simbolico in quanto la sicurezza deve diventare innanzitutto un fatto culturale, un principio fondamentale di civile convivenza dal quale nessuno può prescindere. Ed i recenti luttuosi fatti di cronaca, che hanno, ancora una volta, coinvolto la zona industriale, rafforzano queste nostre durissime posizioni, le quali , comunque, hanno radici lontane nel tempo”

 

Corrado Tardonato

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: