Persi, dall’Amministrazione Comunale di Siracusa, investimenti per 7,5 milioni di euro. La rabbia di Vinciullo, Alota e Castagnino

Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma di Vinciullo, Alota e Castagnino.

Palermo, 7 giugno 2017 –L’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità ha proceduto a revocare un finanziamento per un importo complessivo di 7.468.250,00 euro così come avevamo ampiamento preannunciato, invitando, più volte, l’Amministrazione Comunale di Siracusa ad attivarsi affinché si potesse concludere positivamente questo lungo e tortuoso iter, che era iniziato con la precedente Amministrazione Comunale.Il 15 febbraio, con un comunicato stampa, avevamo notificato all’Amministrazione Comunale che si rischiava di perdere investimenti per quasi 7,5 milioni di euro.Attraverso questo lungo e articolato comunicato, avevamo ricordato all’Amministrazione Comunale tutti gli errori che la stessa aveva commesso e avevamo dato la nostra più totale disponibilità per evitare la perdita del finanziamento per la città di Siracusa. Finanziamento che significava lavoro per centinaia di disoccupati e recupero di un contesto urbano, quello di viale dei Comuni, che merita maggiore rispetto da parte dell’Amministrazione Comunale di Siracusa.L’Amministrazione Comunale, l’indomani mattina, anziché rispondere positivamente alla nostra proposta di collaborazione, usciva con una nota, al solito saccente, dove rigettava le nostre osservazione e faceva presente di non aver bisogno dell’aiuto di alcuno.Lo stesso giorno, hanno proseguito Vinciullo, Castagnino e Alota, replicavamo al neo Assessore, con un comunicato stampa, e dimostravano che ciò che era stato riferito al neo Assessore era privo di ogni valore.Oggi, arriva questa notizia terribile e drammatica per la città di Siracusa, ma la Regione non ha alcuna responsabilità né è possibile ricorrere al TAR, come qualche sapientone va dicendo in giro.Questo Decreto è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità e dell’inettitudine dell’Amministrazione Comunale che purtroppo guida la nostra città.Dopo aver causato la perdita di 110 milioni per il nuovo ospedale di Siracusa, adesso l’Amministrazione Comunale brilla, ancora una volta, per incapacità a livello planetario, perdendo un ulteriore finanziamento.Capiamo, hanno concluso l’On. Vinciullo, Castagnino e Alota, che la richiesta per ottenere questo contributo non era stata fatta da quest’Amministrazione, capiamo che eravamo ultimi in assoluto e, solo per miracolo, eravamo riusciti a salire sul treno del finanziamento, ma continuare a dimostrare di essere assolutamente incapaci è veramente insopportabile.Ribadiamo, ancora una volta, la preghiera che vi abbiamo più volte esternato: per carità, andate a casa!!!

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: