Palermo, domani sit in dei Forestali davanti il Palazzo della Regione

Domani manifestazione dei Forestali a Palermo. In vista il loro licenziamento.

Palermo, 22 ottobre 2015. Alla vigilia della manifestazione che domattina porterà i lavoratori siciliani della Forestale davanti alla presidenza della Regione, a Palermo.

L’annuncio del licenziamento dei 24mila forestali siciliani ha destato molte polemiche e a fronte di un parere favorevole pre-Cipe per il reperimento dei fondi, domani nonostante il caos, migliaia di lavoratori saranno in strada.

«Il governo regionale si è dimostrato, ancora una volta, inaffidabile rispetto agli impegni già concordarti e sottoscritti con le organizzazioni sindacali, siamo in perenne emergenza, la gente è disperata e c’è il rischio che non risponda più delle proprie azioni – dice il segretario generale della Uil Sicilia, Claudio Barone. – La tensione è salita a dismisura e domani c’è il rischio che la piazza, davanti alla Presidenza della Regione, diventi incontrollabile. Ilgoverno regionale deve assumersi le proprie responsabilità e promulgare atti che consentano di risolvere subito questa emergenza”, aggiunge.
Interviene anche la Cisl sulla questione. “Il Governo emani un atto di indirizzo che garantisca la continuità occupazionale dei 24 mila forestali siciliani. La Sicilia non ha bisogno di un’altra enorme massa di senza lavoro”. A parlare sono Mimmo Milazzo, segretario della Cisl Sicilia e Fabrizio Colonna, segretario della Fai Cisl regionale. i due sindacalisti denunciano che “sono a rischio tutte le giornate di lavoro forestale previste dalla legge: 78, 101 e 151”.

Certi che il Governo, impegnato su più fronti, saprà placare gli animi magari garantendo una certa continuità occupazionale ai lavoratori di settore.

 

Corrado Tardonato

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: