Pachino. Ricorso al Cga, il sindaco Bruno: «Si attende il deposito della sentenza, le voci di accoglimento solo illazioni»

Pachino 18 Marzo 2015. «La causa che riguarda il ricorso per l’annullamento dell’elezione del consiglio comunale di Pachino, e non del sindaco, è stata trattenuta dal collegio per la decisione, come accade normalmente in ogni Tribunale amministrativo d’Italia. Dunque, non sono state prese decisioni e il Cga si è riservato di depositare la sentenza». A dichiararlo è stato il sindaco di Pachino, Roberto Bruno, in merito alle illazioni circolate nelle ultime ore riguardo l’udienza al Consiglio di giustizia amministrativa, tenutasi oggi, riguardante il ricorso in appello proposto per l’annullamento dell’elezione del consiglio comunale dello scorso giugno. «Al fine di prevenire voci incontrollate ed infondate – ha dichiarato il primo cittadino – riferite all’esito, ribadisco che attendiamo fiduciosi la decisione della magistratura». Il legale che difende il sindaco, l’avvocato Marcello Scurria, ha dichiarato che «al momento, così come previsto per i giudizi elettorali in appello, la causa è stata trattenuta dal collegio per la decisione e, quindi, per le motivazioni occorrerà attendere il deposito della sentenza». Il sindaco Bruno ha voluto precisare che «commenti e bizzarri annunci restano soltanto le solite illazioni. Noi continuiamo a lavorare con passione e responsabilità per la nostra città e preferiamo lasciare agli altri gettare discredito e attuare il becero, quanto inefficace, ostruzionismo politico che potrebbe avere l’unica finalità di paralizzare e mandare Pachino al macero. Attività in cui più di qualcuno è stato maestro negli ultimi anni»

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: