Nuova pianta organica dell’ASP di Siracusa: presentata stamane alla conferenza dei sindaci

La sanità di Siracusa dei prossimi anni sarà frutto di scelte non calate dall’alto ma discusse e condivise con tutte le parti sociali e politiche del territorio.

Trasparenza, confronto e condivisione con i deputati siracusani, i sindaci, le organizzazioni sindacali, i dirigenti aziendali, rappresentano il filo conduttore che sta caratterizzando senza sosta dal mese di agosto l’operato del direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta, insieme con i direttori amministrativo e sanitario Giuseppe Di Bella e Anselmo Madeddu, per approdare alla stesura condivisa della versione definitiva della nuova pianta organica e del nuovo atto aziendale che entro il prossimo 30 settembre dovranno essere presentati all’approvazione dell’Assessorato regionale della Salute.

Ieri la nuova versione del documento modificato secondo le varie indicazioni fornite durante i ripetuti incontri con i deputati, le organizzazioni sindacali e i dirigenti dell’Azienda, è stato presentato alla conferenza dei sindaci della provincia di Siracusa, convocata dal primo cittadino aretuseo Giancarlo Garozzo nella sala conferenze del presidio ospedaliero Rizza.

Il direttore generale Salvatore Brugaletta ha ripercorso le tappe che dal mese di agosto ad oggi hanno portato alla stesura del documento che, nella versione rivisitata secondo le varie istanze, era stato nuovamente illustrato martedì scorso ai sindacati e ai dirigenti dell’Azienda. Il direttore sanitario Anselmo Madeddu ne ha dettagliato i contenuti che tengono conto delle proposte migliorative formulate pur nel rispetto di metodologia, criteri e standard fissati dalle linee guida emanate lo scorso 6 agosto dall’assessorato regionale della Salute e dal nuovo tetto di spesa che, com’è noto, è stato innalzato per l’Asp di Siracusa a poco oltre 180 milioni rispetto ai 169 e mezzo della precedente assegnazione. La conferenza dei sindaci, dopo un costruttivo confronto, è stata aggiornata alla prossima settimana per il parere definitivo.

“L’intero impianto del disegno strategico – afferma il direttore sanitario Anselmo Madeddu – oltre che sui vincoli di legge e sugli standard regionali, è stato fondato sulla analisi dell’offerta e su quella dei dati epidemiologici della provincia, che hanno messo in evidenza le criticità che hanno ispirato l’individuazione dei nuovi servizi, dall’offerta oncologica a quella dell’emergenza”.

 “Le priorità che abbiamo seguito nella predisposizione della bozza di dotazione organica – commenta il direttore generale Salvatore Brugaletta – riguardano essenzialmente il riadeguamento delle dotazioni del personale nelle strutture esistenti entro i limiti degli standard minimi regionali, per garantire la sicurezza degli utenti e l’efficienza dei servizi, con particolare riferimento, ad esempio, ai punti nascita e all’emergenza, la realizzazione di almeno quattro nuovi servizi di grande valenza strategica nei quattro presidi dell’Asp, la Radioterapia a Siracusa, la Oncologia Medica e la Onco-ematologia ad Augusta e le Rianimazioni a Lentini e Avola-Noto, la stabilizzazione dei contrattisti ex LSU. In questo grande e delicato impegno che sta ridisegnando la sanità del futuro mi corre l’obbligo e il piacere di sottolineare lo spirito di grande collaborazione e partecipazione costruttiva, nel rispetto dei ruoli, che sto riscontrando in tutte le parti sociali e politiche del territorio e negli uffici assessoriali”.

Tra gli altri durante la conferenza è intervenuto anche il sindaco di Avola, Luca Cannata che ha chiesto di intervenire sul potenziamento del personale sia medico che infermieristico. E’ necessario avere più medici e infermieri nelle unità operative – ha detto il sindaco Cannata – ma è chiaro che il tutto rientrerà nel merito nel prossimo incontro fissato per martedì prossimo”.

Ilaria Greco

riunione sindaci4 riunione sindaci3

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: