Noto, tentato omicidio: uomo tenta di uccidere l’ex suocero sorprendendolo nel sonno.

Tentato omicidio ieri a Noto.Un uomo, Gianluca Raeli, netino, avrebbe tentato di uccidere l’ex suocero durante il sonno. Gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Noto, al termine di una celere attività investigativa, lo hanno tratto in arresto per tentato omicidio premeditato e pluriaggravato. 

Andiamo ai fatti. Intorno alle ore 18.00, una giovane ragazza ha contattato telefonicamente il Commissariato di Noto chiedendo aiuto perché il padre era stato violentemente aggredito da una persona a lei nota, in un’abitazione sita in Via Boito. Gli uomini del Commissariato giunti sul posto hanno accertato che una persona, gravemente ferita e sanguinante dalla testa, aveva perso conoscenza. Il malcapitato, un uomo ultracinquantenne, è stato subito condotto all’ospedale di Avola con un’ambulanza.

Gli agenti si sono posti subito alla ricerca dell’autore dell’aggressione e, dalle prime informazioni acquisite, sono riusciti ad identificare il Raeli, già noto alle forze di polizia ed in atto sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Lo stesso, pochi istanti prima dell’arrivo dei poliziotti, aveva fatto irruzione nell’abitazione della vittima (suo ex suocero) e, sorprendendolo nel sonno, lo avrebbe aggredito con calci e pugni fino a fargli perdere conoscenza. La minore, che si trovava con l’aggredito, terrorizzata per la violenza cui aveva assistito, avrebbe lasciato la casa chiamando la Polizia.

Dopo aver commesso il delitto, l’aggressore sarebbe fuggito via ed incrociando l’attuale compagna dell’uomo l’avrebbe minacciata gravemente di morte. Gli Agenti, poco dopo, hanno intercettato l’autore del reato nella sua abitazione raccogliendo importanti elementi di prova che hanno consentito di accusare il Raeli della violentissima aggressione. Alcuni capi di vestiario dell’uomo, tra cui un paio di scarpe, ancora intrise di sangue, sono stati sequestrati.

Il movente di tanta ferocia è riconducibile ai dissapori seguiti alla fine del rapporto sentimentale con la figlia del ferito.

La vittima è stata giudicata dai medici in prognosi riservata per ematoma cerebrale. L’arrestato, dopo le incombenze di rito, è stato condotto in carcere.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: