Noto: Rifiuti, pugno duro contro chi sporca e non rispetta le regole

«Pugno duro contro chi sporca e non rispetta le regole, avviate ulteriori azioni repressive per contrastare le discariche abusive e mettere un freno a chi non segue la raccolta differenziata». Lo annunciano il sindaco Corrado Bonfanti e l’assessore all’Igiene urbana Giovanni Campisi, spiegando che già dagli scorsi giorni è partito un servizio speciale di controlli sul conferimento della spazzatura in centro e nelle contrade, operato dall’Ufficio Igiene, dalla Polizia Municipale e dalla Roma Costruzioni.

«Sono già diversi i cittadini colti in flagranza – spiega il sindaco Corrado Bonfanti – mentre conferivano illegalmente i rifiuti in zone ormai divenute abituali aree di discarica, come in via Zaniboni o in contrada Gioi.  I controlli e le sanzioni hanno anche riguardato abitazioni ed attività commerciali che risultano sconosciute al fisco locale, in quanto mai censite, o perché avvezze a conferire solo rifiuti indifferenziati».

I controlli proseguiranno senza sosta anche nelle contrade, nelle strutture sanitarie e nelle attività commerciali.

«In caso di rifiuti – aggiunge l’assessore all’Igiene Urbana Giovanni Campisi – non tracciabili oppure non conformi alle regole della differenziata, la spazzatura non sarà ritirata ma verrà esaminata per individuare eventuali responsabili e poi multarli. Altri controlli riguarderanno le case vacanze. Queste azioni repressive serviranno a contrastare l’illegalità, a tutelare l’immagine della nostra città e quei cittadini onesti e rispettosi delle regole che avranno presto benefici tariffari e premialità aggiuntive».