Noto, i due volti del sindaco Bonfanti: stasera il comizio di ringraziamento 

di Sebi Roccaro

Noto. 26 giugno 2016 –

Se da una parte, Bonfanti, si… lui, quello ottimista, positivo, determinato, a volte anche un po’ troppo,  quello dal look impeccabile, ha  voglia di stupire i sui concittadini, tanto da scegliere come slogan “#avanziamo“, come dire andiamo avanti, senza  problemi, senza timore, senza nessun ostacolo…., dall’altra Bonfanti pensieroso, riflessivo…e si! Ci sarebbe da riflettere se pensiamo ai problemi che i comuni, Noto compreso, affrontano  in questi ultimi tempi. Dai debiti ai mancati trasferimenti da parte dello stato Centrale..e poi, dai molteplici problemi legati al bilancio, non ancora approvato a Noto, alle polemiche di chi prova a delegittimare un risultato chiaro ed evidente. Polemiche post elettorali che danno l’idea di ciò che a Noto potrebbe accadere nei prossimi mesi. Un dibattito politico che, forse, occorrerebbe ridimensionare. “La campagna elettorale è finita” dice qualcuno!

E poi lui, nella realtà: Bonfanti…, cattolico con il pallino per lo sport , lui, l’uomo che tenta di accontentare tutti, proprio per non scontentare nessuno, stasera proverà nel comizio di ringraziamento di non “prevaricare”. Figura e non solo, lo aveva criticato in campagna elettorale per aver personalizzato un po troppo la sua campagna elettorale. Ma Bonfanti è andato dritto, come suo solito…ha dato, a suo dire, prova di essere “maturo” politicamente per il ruolo che ricopre!

Siamo curiosi di sapere cosa dirà stasera Bonfanti? Come si comporterà di fronte agli ex competitori, Veneziano compreso. Quest’ultimo che non si era schierato, ma sotto sotto il suo voto, giurano i politologi netini, è andato al nemico di sempre, all’uomo politico che ha sempre ostacolato in consiglio comunale, al simbolo netino della continuità: Bonfanti, come si comporterà?

Con quali “armi” politiche Veneziano affronterà il primo cittadino, dopo l’accordo dei suoi più vicini sostenitori? 

Ma allora, ci chiediamo? Forse non abbiamo capito nulla noi giornalisti? Chi era contro, oggi è a favore e chi a favore oggi sta cambiando idea?

E Bonfanti, lui che dice? Per ora nulla, stasera forse dirà ciò che fino ad oggi non ha mai detto o ha celato, per una ovvia tattica politica? 

Tutti interrogatici che stasera verranno svelati e che saranno motivo di dibattito per gli addetti ai lavori. Si, dibattito che si svilupperà nei prossimi giorni e che, proprio per non voler scontentare nessuno, sarà al primo punto per Bonfanti in vista delle elezioni del presidente del consiglio comunale.

Staremo a vedere. Intanto stasera saremo lì davanti a palazzo Ducezio, sulle scalinate della cattedrale, per ascoltare il sindaco rieletto e per farci un’idea su quello che protrà accadere da domani a Noto.

Come direbbero i latini ” Aequam memento servare mentem”. (Ricordati di mantenere la mente serena, Orazio)

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: