Marzamemi, proseguono le proiezioni al Festival Internazionale del Cinema di Frontiera

Al festival Internazionale del Cinema di Frontiera è cominciata la rassegna dei lungometraggi.

Marzamemi, 21 Luglio 2015. Ieri sera sul palco di piazza Regina Margherita è stata la volta della proiezione del film in concorso Timbuktu di Sissako; a seguire Thomas Struck direttore del Kulinarisches Kino del festival di Berlino, ha presentato la rassegna: “Cinema e Cibo”. In chiusura di serata, fuori programma, Enrico Lo Verso ha presentato Il turno di notte lo fanno le stelle, un cortometraggio diretto da Edoardo Ponti tratto dall’omonimo racconto di Erri De Luca, con Nastassja Kinsky , Julian Sands, Enrico Lo Verso.

Il concorso dei lungometraggi prosegue stasera, 21 luglio, con la proiezione in anteprima di Haemoo (SeaFog) di Sung-bo Shim, film sudcoreano tratto da una storia vera di bruciante attualità che sembra tratta dalle  cronache che coinvolgono lo sbarco dei migranti nelle nostre coste.

La rassegna“Cinema e cibo”continua sull’approfondimento del tema delle migrazioni con LasPatronas, il documentario girato da Javier Garcia che racconta di quelle donne messicane che lasciano acqua e cibo ai migranti sui treni merci.

 Il programma di oggi, 21 luglio, prosegue con le “Chiacchiere sotto il fico” – h.19.30, Cortile di Villadorata – che  verteranno sul tema “Quando la musica abbatte le frontiere”con Domenico Trischitta, autore di Glam City, romanzo edito da Avagliano nel 2014 e Carlo Muratori, cantautore siciliano autore dell’album “Sale”; le letture saranno a cura di Gisella Calì.

 Ricchissimo il programma per la rassegna “Lampi nel Mediterraneo”(Tonnara di Villadorata); si parte con il documentario More Than Honey (Un mondo in pericolo) di Markus Imhoof, partendo dall’analisi del mondo delle api e della loro difficile sopravvivenza, estende il racconto fino a incentrarsi sul più generale rapporto tra l’uomo e la natura.

A seguire una riflessione sull’ambiguo connubio tra Rito e Magia nel Sud con un omaggio a Ernesto De Martino e Carlo Levi con la proiezione di Nascita e morte nel meridione di Luigi Gianni e FataMorgana di Lino Del Fra.

A chiudere la proiezione di Oltre lo sguardo la memoria, il cinedocumentario di Leonardo Sciascia, Gela antica e nuova di Giuseppe Ferrara, Radiografia della Miseria di Piero Nelli.

 Dalle 21.30, al Cortile di Villadorata si apre il concorso di cortometraggi, le proiezioni di martedì 21 luglio sono: A lucieluchianaudi Daniele Greco e Mauro Maugeri; Isabel Isabellae di Amanda Rodriguez; Mai, di Giulio Poidomani; Varadero, di Benjamin Villaverde; Storie di una notte di Francesco Giorgi.

 Il CineForum/CineFrontiera, dalle ore 16.30 al Palmento di Rudinì, proseguirà con la proiezione di Moro No Brasil di Kaurismaki e Sciopero di Sergej Ejzenštejn.

 

Corrado Tardonato

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: