M5s, indagini firme false: arrivano altre testimonianze

Palermo, 17 novembre 2016 – Nuove rivelazioni nell’ambito dell’inchiesta sulle firme false per la presentazione delle liste del M5S. Il movimento che professa l’onestà avrebbe falsificato firme in occasione delle elezioni comunali del 2012.

La questione era stata messa in luce dalle Iene  e la procura ha voluto vederci chiaro. Arrivano testimonianze a catena: infatti come si legge sull’ANSA Sicilia di stamani “i deputati regionali siciliani del M5S Giampiero Trizzino, Giancarlo Cancelleri, Gianina Ciancio e Stefano Zito sono stati sentiti dal procuratore aggiunto Dino Petralia e dal pm Claudia Ferrari.

I parlamentari hanno riferito ai magistrati quanto appresero dalla collega Claudia La Rocca che, dopo la puntata de Le Iene in cui si denunciava il fatto, rivelò ai colleghi dell’Ars di aver copiato le sottoscrizioni, visto che le originali erano inutilizzabili per un errore di compilazione, facendo il nome degli altri attivisti coinvolti nella vicenda, tra i quali Claudia Mannino e Samantha Busalacchi.

La Rocca disse agli altri parlamentari che aveva deciso di parlare con i pm e raccontare loro tutto. Scelta che, dopo di lei, secondo indiscrezioni, avrebbe fatto almeno un altro attivista.
La Rocca, rea confessa, è tra gli indagati”.

Le indagini intanto proseguono e c’è già chi pensa che questa cattiva pubblicità giocherà un tiro mancino al movimento pentastellato alla prossima tornata elettorale.

“Dovevano incarnare il cambiamento, ma invece con loro dilagano soltanto le vecchie pratiche della peggior Prima Repubblica, come la parentopoli romana a firma Raggi e lo scandalo delle firme false a Palermo”. Questo il commento del Partito democratico.  “Proprio quest’ultima oscura vicenda – dopo la piena confessione della deputata regionale grillina Claudia La Rocca ai magistrati – sta ormai vedendo coinvolte decine di esponenti ad ogni livello del movimento: dalla candidata a sindaco alle elezioni 2017 Samantha Busalacchi, alla deputata nazionale Claudia Mannino, entrambe indicate come due delle persone che hanno materialmente falsificato le firme dei cittadini. Ma ciò che più indigna di fronte a reati così gravi che fanno carta straccia degli stessi valori democratici è l’atteggiamento oggi tenuto dai leader M5s”.

Come andranno avanti le cose? come si concluderanno le indagini? Quali altre verità si celano ancora? Non è dato sapere. Ciò che è certo è che questa foto di Cancelleri (la foto in copertina dell’articolo) oggi appare piuttosto antitetica.

Ilaria Greco

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: