Lentini: nasce la “Cittadella della salute”. Servizi ospedalieri e territoriali tutti nel nuovo ospedale

Da martedì 26 aprile 2016 gli ambulatori del Distretto sanitario di Lentini saranno trasferiti dai locali di piazza Aldo Moro all’ospedale. “Anche a Lentini – sottolinea il direttore generale Salvatore Brugaletta – si dà avvio finalmente alla reale integrazione ospedale/territorio, in coerenza con la mission aziendale, con la realizzazione della “Cittadella della Salute” che concentra in un’unica struttura, l’ospedale di Lentini, con locali a norma ed adeguati alle esigenze sia degli utenti che del personale sanitario che vi opera, tutta l’offerta sanitaria”.

Sono già in corso le operazioni di trasferimento degli ambulatori specialistici secondo la programmazione predisposta dal direttore sanitario dell’ospedale di Lentini Alfio Spina mentre si sta procedendo telefonicamente ad avvisare tutti gli utenti già prenotati dal 26 aprile in poi, per una visita specialistica e per prestazioni di laboratorio o di radiologia, di recarsi in ospedale e non più nei locali di piazza Aldo Moro.

Il direttore sanitario dell’Asp di Siracusa Anselmo Madeddu sottolinea: “La realizzazione di una Cittadella della Salute consente di integrare l’assistenza ospedaliera con quella territoriale unificando i percorsi assistenziali che in passato si sono spesso presentati frammentari costringendo il cittadino a difficoltose ricerche di servizi e prestazioni in strutture differenti e distanti tra loro. Le più moderne concezioni di organizzazione sanitaria sono imperniate, infatti, sull’unitarietà dei percorsi assistenziali, nell’ambito di una visione olistica del paziente e dunque dell’assistenza che va a questo dedicata”.

“Il nostro obiettivo – aggiunge il direttore sanitario dell’ospedale di Lentini Alfio Spina – è migliorare l’offerta sanitaria anche sotto il profilo dell’accoglienza, riducendo al minimo eventuali disagi agli utenti, soprattutto nel primo periodo di transizione. Per tale ragione è stato anche predisposto dall’Azienda per la prima settimana dal trasferimento, per particolari esigenze, un servizio navetta da piazza Aldo Moro all’ospedale e viceversa. In tale programma inoltre, si inserisce la collaborazione di un gruppo di volontari che avrà il compito di indirizzare i pazienti agli ambulatori territoriali nei locali appositamente individuati nella struttura ospedaliera nella cui area esterna, inoltre, si sta provvedendo ad ampliare le zone a parcheggio e ad adeguare la segnaletica per una migliore circolazione veicolare rispetto alle nuove esigenze”. Sia nella struttura di piazza Aldo Moro che nell’ospedale, infine, è stata predisposta una adeguata informazione ai cittadini sul trasferimento dei servizi ambulatoriali con l’affissione di locandine in tutte le aree di maggiore affluenza.

Tutti gli uffici amministrativi al piano terra del Distretto sanitario della struttura di piazza Aldo Moro non subiranno spostamenti.

 

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.