Lavoro nero: multa di 1.398 euro per chi fa lavorare uno straniero irregolarmente.

Da oggi chi farà lavorare uno straniero “in nero” rischia anche una multa di 1.398 euro. Questo l’importo della sanzione accessoria per il datore di lavoro che impiega uno straniero in modo irregolare.

Pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale e firmato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, con i colleghi Bonafede, Tria e Di Maio, il decreto che stabilisce la nuova sanzione che introduce il Regolamento di attuazione della direttiva Ue numero 52 del 2009.
L’importo della sanzione è pari al costo medio del rimpatrio «per ogni lavoratore straniero assunto illegalmente», che per il 2018 è stato calcolato appunto in 1.398 euro.