La cassazione accoglie il ricorso del sindaco di Priolo, provvedimento cautelare annullato

Priolo (12/05/2016) – La cassazione ha accolto il ricorso del sindaco di Priolo, Antonello Rizza, contro il provvedimento cautelare che imponeva l’obbligo quotidiano di firma. La misura cautelare, infatti, è stata rigettata in toto. Questo capitolo viene, quindi, completamente chiuso, senza passare dal “riesame”.

L’avvocato del sindaco Rizza, Domenico Mignosa, ha presentato il ricorso in cassazione senza entrare nel merito del provvedimento, analizzando, invece, sul piano tecnico le motivazioni “che avrebbero costretto il primo cittadino ad un’inutile adempimento che avrebbe pesantemente compromesso il suo ruolo istituzionale”.

Le misure cautelari sono state bocciate, una prima volta, dal Gip. La procura, però, ha fatto ricorso al tribunale della Libertà, che le ha ripristinate. Adesso la Cassazione ha messo l parola fine all’intera vicenda.

“Ho sempre creduto nella giustizia, in tutti i suoi gradi di giudizio – dice Antonello Rizza – attendo adesso con serenità che l’iter giudiziario faccia il suo corso, certo della correttezza del mio comportamento”.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: