Il Siracusa espugna il “G. Celeste” con un 3 a 1

Vittoria di forza degli azzurri che sin dall’inizio hanno chiuso nella propria metà campo i messinesi. Partita senza storia, il Siracusa sbanca il “G. Celeste” e raggiunge il secondo posto in classifica. La prima posizione, adesso, dista una sola lunghezza ed è occupata dal Vittoria che, però, ha giocato una gara in più rispetto agli aretusei. Mister Anastasi propone i suoi con un 3-4-2-1. Vitale tra i pali, terzetto difensivo composto da: Pettinato, Orefice, Liistro. In mediana agisce la coppia Messina – Arena, ai lati Carpinteri e Grasso. D’Agosta e Petrullo giostrano alle spalle di Contino. Gli azzurri partono subito forte e al 9’ vanno vicinissimi al gol con Petrullo. Un minuto dopo ancora Petrullo per poco non porta avanti i suoi. Al 23’ Messina lancia Contino che viene atterrato in area, ma l’arbitro lascia correre. Il vantaggio giunge al 30’: Liistro, serve Petrullo che manda D’Agosta a tu per tu con Trovato, l’attaccante siracusano lo beffa con una perfetta palombella. Al 46’ è finalmente il momento di Giovanni Petrullo. L’esterno azzurro ruba palla sulla sinistra, salta il proprio avversario e si inventa un gran tiro a giro sul palo più lontano. E’ il momentaneo 0 a 2. Poco dopo Contino sfiora il tris. L’ex attaccante della Cavese realizza al 62’, di testa sugli sviluppi di un corner. La partita è ormai archiviata. Siracusa comunque pericoloso in altre circostante con Petrullo e poi con D’Agosta (79’).All’80’ gol della bandiera per i locali con La Rocca bravo nell’insaccare alle spalle di Vitale. Adesso sarà tour de force. Siracusa in campo già mercoledi (ore 14.30) per la gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia contro il Giarre. Si giocherà al “De Simone” e per l’occasione ci sarà un prezzo unico (€ 5.00) per tutti i settori. Poi altre due gare interne consecutive con Igea Virtus e Rosolini. E’ il momento di vincere insieme.

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: