“Giudecca & Drama”: bilancio positivo per la terza edizione Concluso il viaggio tra riflessione e ricercatezza

Sette spettacoli. Un unico grande successo. Quello della terza edizione di “Giudecca & Drama”, la rassegna ideata da Alfredo Mauceri e diretta da Antonio Casciaro, che dal 12 gennaio allo scorso fine settimana, si è tenuta al teatro Alfeo di Ortigia. Dove gli spettatori sono stati condotti in un viaggio fatto di riflessione e ricercatezza. Con momenti di sane risate.

 

Ed è entusiasta il direttore artistico Antonio Casciaro, il quale afferma: «La rassegna, giunta alla terza edizione, è cresciuta in termini di quantità e di qualità. Il bilancio di questo triennio conferma l’intuizione di dar voce a produzioni integralmente siracusane, anche inserendo giovanissimi che necessitano di aver riconosciuto un talento e una competenza che purtroppo, molto spesso, lasciamo andar via. Adesso dobbiamo guardare avanti e prefigurare per il prossimo anno anche la possibilità di realizzare uno scambio con altre realtà siciliane».

 

Gli fa eco l’ideatore di Giudecca & Drama, Alfredo Mauceri: «Mi ritengo molto soddisfatto dei risultati ottenuti. Un pubblico attento e scelto, grazie alle decisioni del direttore artistico, ha potuto seguire piccole perle di teatro. Di teatro siracusano. La città aretusea è infatti l’anima teatrale di “Giudecca & Drama” che intende dare spazio, riuscendoci, agli artisti locali sia affermati sia debuttanti». Chiaro l’obiettivo. «Il teatro Alfeo – ancora Alfredo Mauceri – cerca da anni di creare una propria individualità nella sua sfaccettata anima che principalmente vuole essere quella di “Casa dei pupi” che prendono vita da marzo a ottobre per poi lasciare il posto, a novembre con il “San Martino Puppet Fest”, al teatro di figura, un’espressione artistica poco conosciuta nella città aretusea. Con Compagnie nazionali di burattinai, marionettisti e artisti vari sul palcoscenico che a gennaio diventa del teatro d’attore con “Giudecca & Drama”. Un’offerta insomma ampia e diversificata – conclude Alfredo Mauceri – che vuole negli anni andare oltre. Sto infatti pensando a nuovi progetti che possano abbracciare la musica e il cinema per offrire ai siracusani uno spazio poli-culturale e trasformare il teatro Alfeo nella “casa della cultura”».

 

Pubblicità