(VIDEO) GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO, SEMPRE PIU’ PERSONE CHIEDONO AIUTO

Cresce la consapevolezza della necessità di chiedere aiuto contro il gioco d’azzardo patologico. Sono nell’anno in corso ben 127 persone si sono rivolte all’ambulatorio dedicato, istituito nel 2009 nel Dipartimento delle Dipendenze patologiche dell’Asp di Siracusa coordinato da Roberto Cafiso. Attraverso le attività di prevenzione dall’inizio dell’anno ad oggi sono state raggiunte 1334 persone.

L’Ambulatorio per il gioco d’azzardo patologico è attivo a livello territoriale e distrettuale in tutti i Sert della provincia con il Sert di Siracusa capofila. Si avvale di una equipe specialistica multidisciplinare che svolge attività di diagnosi, trattamento delle dipendenze da gioco d’azzardo e prevenzione.

L’accesso all’ambulatorio è diretto e gratuito tramite contatto telefonico al numero verde 800848042, attivo t5utti i giorni feriali dalle 8,30 alle 13,30, oppure contattando i numeri telefonici dei Sert di competenza territoriale con garanzia dell’anonimato e della privacy.

“Dal mese di luglio di quest’anno – sottolinea Roberto Cafiso – nell’ambito dei progetti di prevenzione primaria e secondaria, abbiamo avviato un’attività in strada con camper. Obiettivo dell’attività, nell’ottica di andare verso le persone piuttosto che aspettare che esse si rivolgano al Servizio, è quello di incontrare ed eventualmente agganciare la persona con comportamento di gioco problematico nell’ambiente che solitamente frequenta. In questa prima fase come location dell’intervento sono stati scelti i mercati rionali di Siracusa. Attraverso il camper viene distribuito materiale informativo ed a cura degli operatori vengono offerti sul campo interventi di informazione e sensibilizzazione sui rischi legati al gioco d’azzardo, di consulenza e di supporto a chi ne fa richiesta”

 

 

Pubblicità

Ilaria Greco

Direttrice responsabile della testata giornalistica di Canale 8. Laureata presso l'Università degli Studi di Palermo, ha avuto diverse esperienze in varie redazioni giornalistiche sia televisive sia della carta stampata (TV ALFA, TRC, TV Europa, Canale 8, Lu Papanzicu - periodico di informazione, Europubblik - Ravanusa) nonché significative esperienze in alcuni programmi Rai e Sky (L'Italia sul Due, La Vita in Diretta, London Live 2.0, Volo in Diretta, I soliti Ignoti, Sky Calcio Show). Attualmente si occupa giornalmente del telegiornale, prepara servizi televisivi e scrive articoli per sito il web dell'emittente, coordina la redazione, gestisce il sito e ne cura la diffusione. Inoltre conduce il TG, la rassegna stampa, dirette televisive in occasione di eventi importanti nel panorama locale e programmi di approfondimento culturale e politico, di cui spesso è lei stessa l'ideatrice. La passione per la scrittura giornalistica va di pari passo alla scrittura poetica: ha partecipato all’evento internazionale “1oo Thousand Poets for Change” organizzato dalla Stanford University (California) e al concorso “I poeti del mandorlo e della natura” nell’ambito della 69° Sagra del Mandorlo in Fiore e 59° Festival Internazionale del Folklore, ricevendo una menzione speciale. Collabora con l'Istituto Superiore di Giornalismo in qualità di docente/relatrice e collabora all'organizzazione di corsi di aggiornamento. Avendo, inoltre, una preparazione culturale di ambito archeologico, ha collaborato con alcune riviste scientifiche e ha partecipato ad importanti campagne di scavo archeologico.