Gennuso critico sulle condizioni della Sicilia: ” Il nuovo progetto politico non può essere calato dall’alto”

Puntare all’autonomia e alle condizioni geopolitiche attuali: l’appello del Deputato Regionale Gennuso che invita a una riflessione condivisa.

 

Palermo, 3 novembre 2015. “Basta ai progetti politici per la Sicilia confezionati da governi centrali e referenti politici locali che non hanno rispetto e contezza della situazione attuale. Il nuovo progetto politico per la Sicilia non può che partire dalle risorse dell’isola e da chi ogni giorno qui lavora e si impegna”.

E’ questo l’appello del Deputato Regionale Giuseppe Gennuso, che parte dalla constatazione dello “stato di calamità globale che affligge l’isola in questo momento: economica, infrastrutturale, sociale, culturale. “Sono state disattese le potenzialità a cui la Sicilia e i siciliani possono legittimamente aspirare. Siamo stati svenduti sul tavolo del Governo nazionale, rinunciando a importanti introiti economici come le accise, pur di mantenere in vita un Governo Regionale che da quando si è insediato non fa che azzerare le decisioni prese pochi giorni prima”, ha commentato. In questa situazione- rincara la dose Gennuso- è inevitabile che l’economia stagni e che ogni possibilità di sviluppo rappresenti un’utopia. Solo un progetto autenticamente siciliano può contribuire a cambiare la rotta”.

Quali soluzioni dunque. “Occorre ripartire non solo dal nostro Statuto Speciale, ma anche dalle professionalità che in questi anni si sono formate e rappresentano una risorsa importante perché hanno contezza delle reali condizioni dell’isola. Sebbene la situazione sia disastrosa, oggi ci troviamo al centro di importanti flussi economici e culturali, che non possiamo sottovalutare. La programmazione riparte da qui, basta a progetti standard per una terra che di standard non ha nulla”, ha concluso Gennuso.

C. T.

Pubblicità

Corrado Tardonato

Comunicatore pubblico, siciliano, classe ’87. Impegnato da anni nel settore della comunicazione politica ed istituzionale. Ho ricoperto vari ruoli quali il Responsabile stampa e comunicazione di soggetti politici ed istituzionali. Mi occupo di marketing politico ed elettorale (esperienza professionale condotta nel think thank PolisConsulting e in qualità di consulente per alcuni partiti politici), di comunicazione istituzionale presso enti pubblici, come il Comune di Monteprandone (AP) svolgendo attività di ufficio stampa e piani di comunicazione per migliorare la “brand reputation” dell'Ente; giornalismo e new media tra le verie esperienze in SudPress a Catania. Ho ricoperto il ruolo di responsabile commerciale e risorse umane presso una società di servizi.