Genero e suoceri indagati dalla Guardia di Finanza per aver circuito un’anziana donna di 91 anni

I continui e consistenti movimenti di denaro di un’anziana donna catanese, ex professoressa di latino giunta all’età di 91 anni, hanno insospettito i militari delle Fiamme Gialle di Catania che hanno condotto discrete indagini.

I Finanziari hanno scoperto che 3 persone, A. R. di 46 anni, M. S. S. e S. M., i genitori della convivente del 46enne, stavano tentando di circuire la donna facendosi consegnare somme in denaro o assegni intestati ai suoceri dell’uomo.

Il 46enne era inquilino in un’appartamento di proprietà dell’anziana professoressa ed ha cercato in vari modi di conquistare la fiducia della donna tanto da fingersi un uomo della “Polizia segreta speciale con sede a Roma” specificando però che la notizia non doveva essere divulgata a terze persone.

Nel corso delle indagini sono stati eseguiti anche accertamenti bancari sui conti correnti della signora e dei tre indagati, riscontrando che questi ultimi hanno ricevuto, a decorrere dal secondo semestre 2016, assegni per quasi 71mila euro e somme in contanti per circa 61mila, oltre a beni mobili antichi per un valore complessivo pari ad almeno 400mila euro.

I 3 soggetti sono stati denunciati e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea i militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo sul patrimonio mobiliare ed immobiliare dell’anziana professoressa, per la cui gestione è stato nominato un curatore speciale.

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: